Diamante, la chiesa dell'Immacolata aggregata alla Basilica Papale

"Grande gioia" da parte del sindaco di Diamante, Ernesto Magorno



DIAMANTE – 16 feb. 22 - La chiesa parrocchiale dell'Immacolata è stata aggregata alla Basilica Papale di Santa Maria Maggiore in Roma. Il cardinale Stanislaw Rylko, Arciprete della Basilica papale di Santa Maria Maggiore ha comunicato al vescovo, monsignor Leonardo Bonanno, che la penitenzieria Apostolica ha concesso l'indulgenza plenaria alla chiesa parrocchiale dell'Immacolata di Diamante, per il settennio di preparazione al centesimo anniversario dell’Incoronazione della sacra effige di Maria Immacolata che sarà celebrato nel 2028 come ricordato nel diploma in latino del Capitolo Liberiano. L’istituzione della Parrocchia, dedicata all’Immacolata Concezione in Diamante, risale al 1645 e da secoli si pone come punto di riferimento religioso, culturale e turistico dell’alto Tirreno cosentino ed attira, durante tutto l’anno, a soprattutto nei mesi estivi, visitatori e turisti soprattutto dalla Campania, ma anche da altre regioni d’Italia e d’Europa.

La Santa Vergine, si ricorda, è Patrona della città e viene festeggiata solennemente due volte all’anno: la prima nella Solennità dell’8 dicembre e oltre ai riti religiosi, si svolge la Fiera dell’Immacolata rinomata in tutto il comprensorio, fin da 1831. La seconda festa viene celebrata dal 12 agosto dal 1928, in seguito alla comunicazione ufficiale del Capitolo Vaticano, rilasciata al parroco del tempo don Giovanni Casella mentre l’avvenimento che attira molti fedeli del posto e dei paesi vicini, è la tradizionale “Cordata dei misteri”: una lunga corda dei pescatori attorno alla quale si legano i pescatori ed i contadini come segno di “legame” tra le due radici culturali e sociali della religiosità popolare.



Magorno: "Chiesa dell'Immacolata di Diamante aggregata a Basilica Papale di Santa Maria Maggiore è grande gioia"

"La chiesa parrocchiale dell’Immacolata Concezione di Diamante è stata aggregata alla Basilica Papale di Santa Maria Maggiore in Roma. E' una meravigliosa notizia, che è stata comunicata nelle scorse ore dal cardinale Stanislaw Rylko, Arciprete della Basilica papale di Santa Maria Maggiore, al nostro vescovo monsignor Leonardo Bonanno e che ci riempie di gioia e grande soddisfazione.

La concessione dell'indulgenza plenaria da parte della penitenzieria Apostolica alla nostra chiesa parrocchiale, per il Settennio di preparazione al Centesimo Anniversario dell’Incoronazione della sacra effige di Maria Immacolata che sarà celebrato nel 2028, rinnova il legame tra l'Immacolata e la nostra comunità. Una devozione forte che affonda le radici in tempi lontani. Nei prossimi giorni incontrerò il Cardinale Rylko insieme al Tenore Massimiliano Silvestri, nostro concittadino, che si è adoperato tanto affinché tutto questo diventasse realtà.

L'Immacolata, nel corso della storia, non ha mai fatto mancare la Sua protezione alla nostra città; non posso non pensare, ad esempio, agli ultimi due anni segnati dalla pandemia da Covid-19. A Lei consegniamo le nostre speranze per ripartire e realizzare un futuro migliore".



222 visualizzazioni0 commenti