Diamante, il sindaco Magorno denuncia per diffamazione uno dei "discotecari"

Post offensivi su Facebook per la carica di sindaco e quella di senatore della Repubblica italiana



DIAMANTE – 18 ago. 20 - Un post pubblicato sia sul profilo del sindaco Magorno che su quello dell'autore, è diventato oggetto di querela per diffamazione da parte del senatore. L'autore si definisce: “uno dei discotecari che il sindaco indica come criminali”. “Mi guadagno da vivere e non sono un parassita – continua – che campa sulle spalle dei cittadini...”. Il post prosegue con frasi che per il sindaco di Diamante sono argomenti che possono essere inquadrati nel reato della diffamazione. Ma poi, in altri post vengono utilizzate le parole “verme” ed altre ritenute offensive e dispregiative che secondo il sindaco Magorno sono anche “riduttive dell'agire amministrativo, aggravate dagli appellativi dispregiativi, al di fuori di contesti di dialogo politico e istituzionale”. Il sindaco e gli amministratori, in questo modo, secondo Magorno vengono esposti alla “gogna mediatica e si contribuisce alla formazione di un falso convincimento per i lettori, cittadini e turisti”. Una diffamazione secondo il denunciante: per le espressioni utilizzate contro un sindaco, ma anche contro un senatore della Repubblica italiana.

1,213 visualizzazioni0 commenti
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)