Diamante- Belvedere, Cascini e Magorno pronti a collaborare ... ma ognuno sulle proprie posizioni

L'invito a collaborare dal senatore Magorno che testualmente afferma: «Noi siamo pronti a collaborare ... ma alle nostre condizioni»



BELVEDERE - DIAMANTE - 20 ott. 20 - Nei due paesi confinanti si cerca il dialogo, ma, probabilmente, ognuno rimanendo sulle proprie posizioni. Il sindaco Magorno nella diretta di ieri che vi riproponiamo in fondo alla pagina afferma che si dice disposto a collaborare ma alle condizioni dell'amministrazione di Diamante, probabilmente, quindi mantenendo attive tutte le iniziative che nella cittadina tirrenica si stanno adottando, con maggiori restrizioni rispetto agli altri comuni, e con il risultato che, al momento, la situazione appare sotto controllo.

Il sindaco di Belvedere Marittimo, Vincenzo Cascini, risponde: «In questo momento non deve prevalere alcuna differenza di vedute e né di piani atti a fronteggiare una simile esperienza dannosa come può essere una pandemia. Per cui – risponde il sindaco di Belvedere, Cascini - raccolgo l’invito dell’amico, collega sindaco e senatore della Repubblica, Ernesto Magorno, ribadendo che le risorse che in questo momento Belvedere possiede sono a disposizione degli amici e fratelli di Diamante. Risorse cui potranno fare riferimento anche i cittadini, anche loro fratelli e amici, di Grisolia, Orsomarso, Maierà, Buonvicino, Verbicaro, Sangineto, Bonifati, Cetraro e gli altri paesi del comprensorio. Questi comuni, se decisamente proiettati a risolvere la difficile situazione pandemica, potranno decidere una linea comune da portare avanti. Io sono certo che la sanità pubblica debba essere tenuta in debita considerazione, non solo con atti incisivi, ma proiettando ogni decisione in un ambito territoriale allargato, affiancandola a quella privata che pone la salute dei cittadini prima di ogni idea di guadagno e di successo. Non atti decisi univocamente, ma attraverso una collegialità che non potrà fare altro che portare risultati. Iniziamo dalle scuole con orari differenziati per ogni ordine e grado, continuiamo con le professioni: con gli orari dei negozi, delle imprese, dei bar e dei ristoranti. Sosteniamo il lavoro da casa: meno movimento sarà accertato e più le risorse a disposizione potranno essere impegnate a sconfiggere il virus. Mai come in questo momento di difficoltà abbiamo bisogno di direttive che arrivino da un confronto chiaro e risolutivo con gli enti statali preposti. Io sono pronto a mettermi in gioco: il mio paese ne ha bisogno e il sacrificio d’insieme non sarà vano».



L'INVITO DI MAGORNO DEI GIORNI SCORSI

Il sindaco Ernesto Magorno nei giorni scorsi affermava: «Sul nostro territorio si sono accesi focolai che ci interessano da vicino – ha detto il sindaco Magorno -. Ai cittadini di Belvedere esprimiamo la nostra solidarietà ed il sostegno. Belvedere Marittimo, come Buonvicino sono realtà non solo confinanti, ma che hanno interscambi commerciali e professionali. C'è la nostra piena disponibilità a collaborare; lo abbiamo fatto nei mesi scorsi con Buonvicino e Grisolia, abbiamo lavorato insieme i tre sindaci ed abbiamo tenuto testa all'aggressione del Covid, isolata grazie all'intervento immediato e deciso». C'è un interesse diretto perchè, come ha spiegato Magorno, molti insegnanti e studenti di Diamante si recano nella scuola di Belvedere, diversi lavoratori e lavoratrici operano nella città confinante. «I comuni vicini – ha aggiunto Magorno – come ho più volte sostenuto, avrebbero dovuto avere orari delle attività commerciali simili, in forma restrittiva. Sarebbe opportuno che i pubblici esercizi dei centri confinanti adottassero gli stessi orari, evitando anche che la movida si sviluppi in un paese più che in un altro. Io – ha aggiunto Magorno – avevo dato la disponibilità nel mese di luglio. Noi diamantesi abbiamo riscosso antipatie e derisioni per i nostri comportamenti: abbiamo adottato la mascherina h 24 nel mese di agosto; dopo le 18 nel mese di luglio; abbiamo adottato provvedimenti restrittivi, come l'uso del termometro, abbiamo previsto addirittura la chiusura per le attività commerciali. Devo riconoscere che i cittadini di Diamante hanno avuto un grande senso di responsabilità». Una condivisione delle scelte con i cittadini di Diamante, ha tenuto a precisare Magorno, non quello che qualcuno ha definito spirito di protagonismo del sindaco.




  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)