Diamante, avviate le procedure per l'appalto dei lavori nelle zone colpite da mareggiate

Le infrastrutture di via Marina piccola, viale Glauco, via Discesa Corvino inferiore, danneggiate dai marosi che si sono abbattuti tra il 21 e 24 dicembre 2019 sulla fascia costiera tirrenica



DIAMANTE – 14 nov. 22 - L'ufficio tecnico del comune di Diamante ha avviato la procedura per l'appalto dei lavori di ripristino delle infrastrutture di via Marina piccola, viale Glauco, via Discesa Corvino inferiore, danneggiate dai marosi che si sono abbattuti tra il 21 e 24 dicembre 2019 sulla fascia costiera tirrenica. L'affidamento dei lavori avverrà in ragione dell'offerta economicamente più vantaggiosa e le imprese dotate dei requisiti potranno presentare l'offerta entro il prossimo 23 novembre alle ore 23.00. Per il sopralluogo obbligatorio, invece, c'è tempo fino al 21 novembre alle ore 13.00. L'intervento, come è noto, riguarda tre differenti tratti del lungomare di Diamante. Partendo da nord, il primo intervento sarà quello dedicato al ripristino della pavimentazione danneggiata del lungomare via Glauco. Verso sud, di dovrà procedere alla ricostruzione dell'ultimo tratto di lungomare demolito dalle mareggiate nei pressi della discesa Corvino. Infine, l'ultimo intervento, riguarda la strada di accesso al porto sulla via Colombo. Anche questa risulta fortemente danneggiata dalle mareggiate e verrà sistemata con opere di protezione e ripristino dell'esistente.



Inoltre, per il rifacimento della pavimentazione del lungomare in via Glauco, si prevede di ripristinare la parte di pavimentazione danneggiata in seguito alle mareggiate, ma con la previsione di completarla secondo la configurazione descritta negli elaborati grafici del progetto, non appena il comune sarà nelle possibilità di completare l'intervento. In questa fase la parte di pavimentazione da ripristinare corrisponde a circa il 60% della superficie totale. E, in questa fase la fascia che si estende per 4 metri, a partire dalla strada, per tutta la lunghezza del lungomare rimarrà allo stato attuale. In discesa Corvino, si è verificato il crollo del marciapiede e del tratto di viabilità di accesso al piazzale, a seguito del crollo della scarpata di massi artificiali presenti. Si prevede, di ricostruire l'ultimo tratto.