top of page

Cetraro, Fagnano: disposta l'autopsia sui corpi delle due vittime dell'incidente in Umbria

Il pubblico ministero Iannarone ha disposto l'esame autoptico sui corpi dei due giovani vittime dell'incidente di sabato in Umbria



CETRARO – 4 apr. 23 - Ci vorrà ancora un po' di tempo per la restituzione delle salme dei due giovani deceduti nell'incidente stradale di sabato pomeriggio nel perugino. Vittorio Caprino, originario di Fagnano Castello, e Giuseppe Melle, di Cetraro, hanno perso la vita in un terribile incidente sulla strada Tiberina nord, tra Ponte San Giovanni e Ponte Valleceppi, in provincia di Perugia. I due, che avevano 36 e 34 anni, lavoravano in Umbria nel settore edile e vivevano nel perugino. Sarà l'autopsia, disposta dal sostituto procuratore titolare del fascicolo aperto con l'ipotesi di omicidio stradale, a chiarire se Caprino, che sarebbe stato al volante dello scooter, abbia perso il controllo, se si sia trattato di altro, o anche di un malore. Intanto c'è da aggiungere che ci sono due indagati per “omicidio stradale” per l’incidente sulla strada degli Ornari. Un atto dovuto, secondo la normativa. Oltre al conducente della Citroen contro cui si è scontrato frontalmente lo scooter, infatti, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Perugia anche l'autista dell’autocarro che ha poi tamponato l’auto.



Tutto questo, in attesa che possano arrivare ulteriori elementi per chiarire la dinamica e le cause del grave sinistro stradale. Un atto dovuto, anche per consentire ai legali dei due indagati di nominare i consulenti di parte per seguire l’autopsia sul corpo delle due vittime disposta dal pubblico ministero Gennaro Iannarone. Sarà il medico legale Sergio Scalise Pantuso ad eseguire l'esame autoptico. Il pubblico ministero, fra l'altro, ha disposto tutti gli esami sui corpi delle vittime per dissipare ogni possibile dubbio. Le prove tossicologiche, sugli autisti degli altri mezzi coinvolti sono state già effettuate e, da quanto si è appreso, hanno dato esito negativo. Ancora al vaglio della polizia locale la dinamica dell'incidente, anche se sembra ormai chiarito che lo scooter, a bordo del quale viaggiavano i due, sarebbe finito, per cause in corso d'accertamento, sulla corsia opposta, scontrandosi frontalmente con l'utilitaria, guidata da un uomo di Corciano, rimasto leggermente ferito a una mano. L'auto, a sua volta, è stata poi tamponata dall'autocarro che procedeva nella stessa direzione. Tutto questo in una curva. Al vaglio degli investigatori ci sono anche le coperture assicurative del mezzo su cui viaggiavano i due ragazzi, dell’autista dell’auto e del conducente dell'autocarro. Giuseppe e Vittorio vivevano da qualche tempo in un appartamento nella zona di via Eugubina a Perugia per lavorare nei cantieri che una ditta edile calabrese ha in città. Giuseppe Melle era padre di due figli piccoli. Vittorio Caprino era un grande appassionato di motociclette. Gli amici motociclisti stanno organizzando un corteo con le moto per scortare la salma una volta che arriverà a Fagnano Castello.



コメント


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page