Cambia il presidente: rinviati al 2023 i processi "Re nudo", "Appalti e massoneria”, "Matassa"

Tra gennaio e febbraio le prossime udienze dei tre processi



SCALEA – 13 ott. 22 - E' stato rinviato a febbraio del prossimo anno il processo nato dall'operazione denominata “Re Nudo”. In questo caso, si tratta di un rinvio tecnico, necessario al nuovo presidente, Salvatore Carpino, che sostituisce Alfredo Cosenza, per poter leggere la copiosa documentazione, frutto dell'indagine dei carabinieri della compagnia di Scalea. Una mole di atti che riguardano il procedimento che nei prossimi mesi dovranno essere visionati dal presidente Carpino.

Un rinvio a gennaio anche per il processo nato dall'operazione denominata convenzionalmente “Appalti e massoneria”, per lo stesso motivo. Nell'udienza di gennaio verranno sentiti l'ex comandante della compagnia dei carabinieri, il capitano Massari, e i tenenti Pezzella e Regina.

Rinvio a febbraio per il processo nato dall'operazione “Matassa”. In questo caso, l’attività di indagine della Guardia di finanza ha interessato le presunte condotte illecite compiute da una presunta associazione a delinquere con base nell’alto Tirreno cosentino e con ramificazioni in diverse regioni d’Italia.