Buonvicino, il comune ha stabilizzato i sette lavoratori ex Lsu ed Lpu

La soddisfazione della sindaca di Buonvicino, Angela Barbiero

BUONVICINO – 5 gen. 21 - Il 31 dicembre è stato un giorno speciale per il comune di Buonvicino. Non solo l'ultimo dell'anno che, sottolineano gli amministratori ed il sindaco Angela Barbiero, è stato carico di momenti bui e tristi, di preoccupazioni, incertezze. Un momento intenso e positivo ha però portato un minimo di luce, serenità: nella sede comunale i sette lavoratori ex Lpu, contrattualizzati a tempo determinato presso il Comune di Buonvicino dal 2014, con contratto a scadenza annuale, con scadenza definitiva al 31 dicembre 2020, non più prorogabile, hanno firmato il contratto di stabilizzazione a tempo indeterminato, diventando a tutti gli effetti dipendenti comunali: cinque con categoria B e due con categoria C. “E’ un evento straordinario – commentano il sindaco Barbiero e l'amministrazione comunale - che segna per queste persone, ci preme sottolineare tutte residenti nel comune di Buonvicino, la fine di un percorso difficoltoso e incerto, durato più di 20 anni e che ha sempre generato molta ansia per la precarietà intrinseca della condizione. La certezza di un posto di lavoro stabile anche se al momento, purtroppo in condizioni non ancora ottimali, può cambiare la vita di una persona, genera la giusta dignità, che tutti dovremmo avere, crea un minimo di serenità e un minimo di respiro, in un momento così problematico e frustrante della nostra condizione sociale ed economica. L’impegno di questa Amministrazione, è stato serrato e tempestivo nel cogliere questa opportunità, sarebbe stata l’ultima occasione, il contratto a tempo determinato si sarebbe inderogabilmente risolto il 31 dicembre e questi lavoratori, impegnati da anni al servizio dell’Ente, sarebbero tornati a casa”. La decisione, viene evidenziato, comporterà impegno di risorse economiche aggiuntive da parte dell’Ente, ed è stata convalidata dagli organi politici e da tutti gli organi amministrativi, “consapevoli di aver acquisito importanti risorse umane e lavorative.

Per queste persone finisce un incubo, il precariato”. Nella nota del sindaco e dell'amministrazione anche in ringraziamento al segretario comunale, Rosa Santoro, al responsabile del settore finanziario, Vincenzo Di Leone, e a tutti coloro che hanno collaborato e supportato l'iniziativa.

805 visualizzazioni0 commenti