Buonvicino, domenica la "festa del sorriso” virtuale

Dopo il successo delle precedenti edizioni, appuntamento domenica 11 luglio alle ore 19 per la Festa del sorriso “virtuale”, sarà trasmessa in visione sui siti www.prolocobuonvicino.it e www.icdiamante.edu.it e sulle loro pagine facebook.



BUONVICINO - Giunta alla nona edizione è organizzata dalla Pro Loco Buonvicino in collaborazione l’Istituto comprensivo Diamante.

Un palinsesto con momenti di video registrati, con i contributi dei bambini della scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria dei plessi di Buonvicino, con diverse performance come in un set cinematografico sotto la guida dei propri docenti che hanno accolto la proposta di realizzare la Festa del Sorriso impegnandosi attivamente nel coinvolgimento e nella preparazione degli alunni raggiungendo, nel migliore dei modi, gli obiettivi del progetto.




“Tutti i bambini hanno preso sotto braccio la felicità e con semplicità, immediatezza, spontaneità – sottolinea Antonella Biondi, presidente della Pro Loco Buonvicino - vi mostreranno nel video cosa sono stati in grado di fare. Si sono incontrati prima nei posti più belli di Buonvicino, per farvi emozionare con un video bellissimo che vi farà da giuda per conoscere il patrimonio artistico ed ambientale. Questo progetto ha consentito all’alunno di riconoscere ed apprezzare gli aspetti caratteristici del patrimonio ambientale in cui vivono sensibilizzandoli ai problemi legati alla sua tutela e conservazione. Nell’ambito delle attività previste, ha sensibilizzato e potenziato nell’alunno anche le capacità creative, estetiche ed espressive grazie anche agli spettacoli di canto e teatro e rafforzato la preparazione culturale e ha contribuito ad educarlo a una cittadinanza attiva e responsabile. A dare il loro contributo sono stati anche i genitori che hanno filmato i propri figli. Le esibizioni saranno molto varie con l’intento anche di offrire al pubblico uno spettacolo d'intrattenimento, con largo spazio al teatro, alla spontaneità, alla creatività e al sorriso. Tutto ciò è stato possibile anche alla volontà della dirigente scolastica Maria Cristina Rippa attenta ad un’inclusiva e migliore qualità della scuola, ci ha dato l’opportunità nell’attivazione delle nostre idee e progetti, favorendo la collaborazione tra scuola, famiglie, comunità e territorio”.



63 visualizzazioni0 commenti