Belvedere, uno degli autori della rapina all'Md Discount va ai domiciliari

L'unico identificato nella rapina compiuta a luglio a Belvedere Marittimo all'interno del discount



BELVEDERE – 27 ago. 22 - L'autore della rapina aggravata avvenuta lo scorso 13 luglio al supermercato Md Discount di Belvedere Marittimo, ha ottenuto un'attenuazione della misura cautelare. Il Gip di turno, Maria Grazia Elia, ha accolto la richiesta dell'avvocato di fiducia, Vito Caldiero, ed ha disposto la sostituzione della misura cautelare della custodia in carcere con quella degli arresti domiciliari, nell'abitazione di residenza a Gravina di Catania con la prescrizione di non allontanarsi dal luogo di detenzione senza l'autorizzazione. L'imputato, G.P., 27 anni, come avevamo anticipato nei mesi scorsi è infatti di origine siciliana. Il giovane, dopo la rapina era stato ristretto nella casa circondariale di Paola. L'avvocato di fiducia, Vito Caldiero del foro di Paola, nei giorni scorsi ha prodotto richiesta di sostituzione della misura in atto con quella degli arresti domiciliari, con il parere contrario espresso dal pubblico ministero.



Il Gip ha comunque confermato, tanto in punto di gravità indiziaria che con riferimento alla ricorrenza di esigenze cautelari, l'ordinanza applicativa della misura. Il periodo di detenzione, secondo il Gip “ha verosimilmente spiegato effetto deterrente su persona incensurata e di giovane età; che pertanto allo stato le esigenze cautelari devono ritenersi attenuate e perciò utilmente salvaguardabili anche con la meno afflittiva misura degli arresti domiciliari, misura questa che comunque comprime sensibilmente la libertà di movimento del predetto e che è suscettibile di immediato aggravamento in caso di violazione delle prescrizioni connesse”.

Il fatto, come si ricorderà è accaduto nella tarda mattinata del 13 luglio scorso. Secondo le indagini potrebbero essere stati in due ad organizzare il colpo non andato a buon fine. Il presunto complice del siciliano è rimasto ignoto. I due si sono presentati alla cassa del supermercato Md, lungo la strada statale 18 a Belvedere Marittimo. Il siciliano aveva in mano un coltello.



La cifra recuperata dal 27enne catanese non superava i mille euro. Il siciliano si era presentato direttamente alla cassa minacciando la dipendente del supermercato. Grazie all'intervento di un carabiniere in villeggiatura in borghese, l'indagato è stato acciuffato alla porta dell'Md Discount. Il giovane non ha avuto la possibilità di fuggire come il presunto complice ed è stato consegnato ai carabinieri che sono giunti sul posto dopo qualche minuto. La decisione del Gip avvenuta ieri con la disposizione che G.P., una volta dimesso dalla Casa Circondariale di Paola, potesse raggiungere l’abitazione, “libero nella persona e senza scorta, seguendo la via più breve e senza effettuare soste intermedie, con onere di dare immediata comunicazione ai carabinieri della Stazione di Gravina di Catania dell’arrivo presso tale luogo”.



1.040 visualizzazioni0 commenti