Belvedere, ordigno alla Tirrenia: fissato l'incontro con il prefetto

Domani, mercoledì 19 ottobre, vertice in prefettura sull'ordine e sicurezza pubblica. Presente il sindaco Cascini



BELVEDERE – 18 ott. 22 - Ordine e sicurezza pubblica: sono gli argomenti all'ordine del giorno della riunione di domani tra il prefetto Vittoria Ciaramella e il sindaco di Belvedere Marittimo, Vincenzo Cascini. Un incontro interlocutorio, così lo definiscono dall'amministrazione, cui parteciperanno le massime autorità delle forze dell’ordine per fare il punto della situazione dopo l'esplosione dell'ordigno artigianale alla casa di cura Tirrenia Hospital. Sull'argomento e sull'incontro i Prefettura, il sindaco Cascini relazionerà nel corso del prossimo consiglio comunale. E, nei giorni scorsi, è intervenuto anche il gruppo consiliare di “Impegno Comune” con capogruppo Ugo Massimilla. I consiglieri di opposizione hanno espresso disapprovazione per il vile attentato perpetrato ai danni della clinica “Tirrenia Hospital”. “Il gesto, che solo per caso non ha provocato vittime e feriti – si legge in una nota di Impegno comune - va condannato con fermezza ed è aggravato dal fatto che è stato perpetrato alla presenza, nella struttura, dei dipendenti e dei pazienti ricoverati per diagnosi e cure”.



È ferma la condanna del gruppo "Impegno Comune per Belvedere Marittimo": "Quanto accaduto – affermano dall'opposizione - deve coinvolgere la cittadinanza tutta in una profonda riflessione e deve porre ai diversi livelli istituzionali la massima attenzione sul livello di sicurezza dell’ordine pubblico nella nostra cittadina e più complessivamente dell’intera Riviera Dei Cedri". I consiglieri Massimilla, Arnone e Cauteruccio, fanno sapere: “Dal nostro canto, non restiamo a guardare e chiediamo la convocazione urgente di un consiglio comunale per sensibilizzare la cittadinanza ed unirci in una voce unanime che chiede maggiore sicurezza sul territorio. Auspichiamo che la riunione del comitato provinciale per l’ordine pubblico chiesta dal sindaco risulti propositiva al fine di disporre maggiori e più idonee misure di contrasto alla criminalità sempre più diffusa. Riponiamo massima fiducia nell'operato della magistratura".