top of page

Belvedere, contratto in ritardo: personale del comune in stato di agitazione

Intoppi per la sottoscrizione del contratto decentrato, l'iter in ritardo provoca lo stato di agitazione del personale del comune di Belvedere Marittimo. Il prefetto convoca una riunione


Intoppi per la sottoscrizione del contratto decentrato, l'iter in ritardo provoca lo stato di agitazione del personale del comune di Belvedere Marittimo. Il prefetto convoca una riunione

Belvedere Marittimo, 2 marzo 2024 – Personale del comune in stato di agitazione, dopo l’incontro della delegazione trattante, per la sottoscrizione del contratto decentrato integrativo del personale dipendente del comune di Belvedere, per gli anni 2023, 2024 e 2025, sia per la parte normativa, che per quella economica. Il contratto è in fase di sospensione, a seguito della richiesta pervenuta al presidente della delegazione trattante, il segretario comunale Antonio Marino. Il Diccap, organizzazione sindacale di categoria della polizia, in una nota chiede se siano stati rilevati e valutati i motivi di eventuali incompatibilità dei membri alla partecipazione alla riunione della delegazione trattante di parte pubblica.


L'incompatibilità presunta

Le sigle sindacali territoriali, con riferimento alla presunta incompatibilità, hanno evidenziato che la contrattazione decentrata si svolge tra le parti sindacali e la parte pubblica, sulla base delle direttive impartite dalla giunta comunale e sulla base delle norme stabilite dal contratto nazionale, ribadendo che la contrattazione riguarda solo i criteri di ripartizione e non i soggetti destinatari, non ravvisando, quindi, alcuna presunta incompatibilità e dichiarando di voler proseguire i lavori della contrattazione al fine di non creare ulteriori e ingiustificati ritardi ai lavoratori, sia dal punto di vista economico, che dal punto di vista giuridico.


Il Diccap si dissocia

Fabio Ragone iscritto al Diccap, e componente della Rsu si è dissociato dalle altre organizzazioni sindacali. I componenti di parte pubblica si sono determinati nel sospendere la trattativa in corso e nel chiedere all’Aran un parere in merito alla presunta incompatibilità evidenziata dal Diccap.


Lo stato di agitazione

Per tali motivi si è tenuta l’assemblea dei dipendenti nella quale è stato dichiarato lo stato di agitazione. Al prefetto di Cosenza, al sindaco e al segretario comunale di Belvedere Marittimo è pervenuta la nota contenente la proclamazione dello stato di agitazione. “Le scriventi organizzazioni sindacali – si legge - premesso che in data 8 febbraio ha avuto luogo l’incontro tra le organizzazioni sindacali, unitamente alla Rsu dell’ente e la delegazione di parte pubblica, per discutere della costituzione del fondo relativo al salario accessorio anno 2023, nonché del contratto giuridico del triennio 2023/2025; in tale circostanza, un componente della Rsu appartenente alla sigla sindacale Diccap ha sollevato problemi di incompatibilità pretestuosi della delegazione trattante di parte pubblica; tant’è che il presidente della seduta ha interrotto i lavori, rinviando sine die la trattazione della problematica. Ciò premesso – scrivono i sindacati - si è tenuta l’assemblea di tutti i lavoratori dipendenti dell’Ente dopo lunghe e concitate discussioni si è deciso, la proclamazione dello stato di agitazione. Per tali motivi, si chiede, al Prefetto di Cosenza, la convocazione urgente delle parti in lite, secondo la normativa vigente, per un tentativo di conciliazione bonario”. Il documento è sottoscritto da Laurito per la Nidil-Cgil; per la FP Cgil, Casciaro e Scarpino per il Csa; Borsano per la Cisl. I


Il Prefetto di Cosenza ha invitato il sindaco di Belvedere e le parti sociali territoriali a partecipare alla riunione che si terrà giorno 6 marzo alle ore 11.30 per il tentativo di conciliazione.

Comentários


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page