"Appalti e massoneria", misura sostituita per uno degli indagati

Misura interdittiva al posto degli arresti domiciliari per Giuseppe Del Vecchio, indagato nell'operazione "Appalti e massoneria"



TERRANOVA DEL POLLINO - 27 ott. 21 - Il Gup del tribunale di Paola, Federica Altamura ha accolto la richiesta di Norina Scorza e Vincenzo Bonafine, avvocati di fiducia di Giuseppe Del Vecchio, di Terranova Del Pollino, per la sostituzione della misura cautelare. L'uomo di 63 anni era sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Il pubblico ministero aveva espresso parere contrario. Nonostante, venga sottolineata la gravità indiziaria il giudice ha sostituito la misura cautelare degli arresti domiciliari con la misura interdittiva del divieto temporaneo di esercitare l’attività professionale di ingegnere, per la durata di 4 mesi, interdicendo all'indagato ogni attività ad essa inerente.




514 visualizzazioni0 commenti