"Amici in comune": udienza preliminare eccezioni rigettate: si va al 20 dicembre

In calendario ancora un'udienza preliminare prima della decisione del giudice sull'eventuale rinvio a giudizio degli indagati



PRAIA A MARE – 29 nov. 21 – E' in corso una ulteriore udienza preliminare dedicata all'operazione convenzionalmente denominata “Amici in comune”. La fase preliminare, come ampiamente preannunciato, si è rivelata lunga e ricca di eccezioni preliminari. Molte delle quali sono state rigettate nel corso dell'udienza di oggi. Ci vorrà ancora un po' per capire il futuro giudiziario dell'inchiesta della Guarda di finanza di Scalea. Si torna in aula il prossimo 20 dicembre. Ampio spazio, nell'udienza odierna è stato dedicato al capo di imputazione sulla procedura negoziata riguardante i servizi tecnici attinenti all'ingegneria e all'architettura per l'adeguamento sismico dell'edificio scolastico di via Cario Marx a Praia a Mare".


Secondo il capo di imputazione provvisoria sarebbero stati forniti alla commissione di gara 5 nominativi di professionisti “compiacenti” da invitare alla gara alla quale non avrebbero dovuto partecipare, con “condotte manipolatone finalizzate a turbare la gara relativa alla procedura negoziata successivamente aggiudicata definitivamente, con Determina n.281 del giorno 11.2.2020, per un importo pari a euro 110.153, 60. L’attività investigativa condotta dalle Fiamme Gialle ha individuato, attraverso attività di captazione telefonica ed ambientale e l’analisi della documentazione acquisita, numerose presunte condotte collusive che sarebbero state poste in essere dai pubblici funzionari indagati, di volta in volta in concorso con diversi imprenditori e professionisti economici interessati ad ottenere l'aggiudicazione di contratti di appalto.



677 visualizzazioni0 commenti