top of page

Alta velocità ferroviaria: Noi Moderati preferisce la tratta "Praia - Tarsia"

Alta velocità ferroviaria, il gruppo Noi Moderati, preferisce la tratta "Praia a Mare Tarsia”


Alta velocità ferroviaria, il gruppo Noi Moderati, preferisce la tratta "Praia a Mare Tarsia”

PRAIA A MARE – 1 feb. 24 - Mentre a Tortora si torna a discutere del progetto dell'alta velocità ferroviaria, in consiglio comunale, da Praia a Mare, Fernando Marsiglia, commissario di “Noi Moderati” lancia una serie di proposte operative sulla tratta Praia - Tarsia. La riflessione iniziale: “Noi Moderati di Praia a Mare nutre grandi aspettative nei confronti dell’opera, anche se qualcuno teme di essere penalizzato dal fatto che la linea in questione non passi o non abbia fermate nel proprio territorio. Il campanilismo territoriale emerso nella discussione, conclusa da poco, sul progetto di fattibilità tecnico-economica del nuovo tracciato Romagnano-Praia a Mare nonché la difficoltà a lavorare insieme per cogliere le opportunità che potrà offrire la nuova linea ferroviaria, ci induce nuovamente a chiedere il pieno e fattivo coinvolgimento dei sindaci dei territori direttamente o indirettamente interessati dal passaggio dell’alta velocità affinché affrontino l’argomento nei propri consigli comunali favorendo e stimolando la discussione nelle popolazioni amministrate”.


Alta velocità ferroviaria, il gruppo Noi Moderati, preferisce la tratta "Praia a Mare Tarsia”

Secondo Noi Moderati “Bisogna necessariamente ragionare sui molteplici e svariati vantaggi che un’opera ferroviaria come la Romagnano-Praia a Mare e la Praia a Mare -Tarsia può portare ai territori delle tre regioni interessate, Campania, Basilicata e Calabria; quindi, bisogna dialogare e collaborare per avviare strategie atte a collegare i vari territori con l’alta velocità ferroviaria quale la nascita della metropolitana di superficie che colleghi da Praia a Sapri e Paola, chiedendo al Governo, ad Anas ad alla Regione Calabria di migliorare l’accessibilità stradale e il trasporto pubblico locale al fine di sviluppare e incrementare il turismo e l’economia”. Secondo Noi Moderati la stazione ferroviaria di Praia a Mare, con la realizzazione del tracciato verso Tarsia, diverrebbe il nodo strategico più importante del cosentino e della dorsale calabrese e “questa risulterebbe essere un opera di importanza pari all’autostrada in quanto collegherebbe La Valle del Crati con i due poli urbani di

Corigliano-Rossano e Cosenza, il Pollino, lo Ionio e le zone interne che ospitano circa un terzo della popolazione calabrese”.


Evidenzia ancora Noi Moderati: “Nell’assemblea convocata pochi giorni fa a Cosenza dai sindaci Caruso e Lo Polito è stato ribadito che un eventuale tracciato Praia-Tarsia non taglierebbe fuori la fascia tirrenica, dove al contrario il tracciato attuale resterebbe, ma è bene evidenziare che 8 dei 9,4 miliardi del fondo complementare (legato al Pnrr) per la costruzione dell’opera fino a Tarsia, deliberati nel bilancio dello Stato, sarebbero oggi assorbiti dai costi del lotto Romagnano-Praia. Questo aumenta i timori e le perplessità sulla realizzazione del tracciato alta velocità in Calabria, a valle di Praia a Mare, con l’evidente rischio di vedere la realizzazione di un’opera le cui potenzialità e benefici sarebbero messi a rischio se non addirittura compromessi già sul nascere”.

Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page