A Verbicaro vaccini a Domicilio; a Diamante vax day

Calano i contagi a verbicaro, il sindaco chiede i vaccini a domicilio. A Diamante pronti per il vax day

VERBICARO – 25 giu. 21 - Calano i casi positivi nel centro montano dell'alto Tirreno e il sindaco, di concerto con il commissario dell'Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, Vincenzo La Regina, ha concordato la vaccinazione a domicilio nel territorio comunale. Il sindaco Silvestri ha presentato un'esplicita richiesta per le persone non in grado di spostarsi autonomamente, a causa di impedimenti di vario genere, e perché vulnerabili per patologie oppure per altre problematiche e quindi impossibilitati a recarsi presso i centri vaccinali territoriali. I cittadini prenoteranno la vaccinazione direttamente dai loro medici di base. Questi ultimi, fa sapere il sindaco, si sono resi disponibili a compilare un elenco delle persone vulnerabili e dei loro conviventi disposti a vaccinarsi. Verrà organizzata dal dottor Sisto Milito una unità mobile. Silvestri fa sapere che a verbicaro dai primi giorni di giugno, ad oggi, risultano positivi 11 cittadini: a lungo termine 5; in sorveglianza attiva 4. “La situazione epidemiologica – scrive il sindaco - si evolve favorevolmente, ma a causa della variante covid 19 "delta" é importante mantenere comportamenti responsabili per il bene di tutti”. Ieri con propria ordinanza, il sindaco ha revocato l'atto precedente del 21 maggio che vietava l'ingresso e la frequentazione dei parchi comunali, giardini e aree verdi.



DIAMANTE - A Diamante, una due giorni di Vax Day, dedicata al quarantennale dell'operazione Murales. Domabni, a partire dalle ore 15, e domenica 27, per tutta la giornata saranno somministrati i vaccini anti covid, senza prenotazione, presso la sede della palestra del parco La Valva. “Un percorso al quale Diamante, nel territorio – si legge - sta fornendo un valido contributo grazie al massimo impegno assicurato dalle strutture comunali e alla collaborazione sinergica con l'Asp, con le associazioni che stanno assicurando il loro sostegno, e con i cittadini che in maniera composta e partecipativa si stanno vaccinando”.



221 visualizzazioni0 commenti