• Tortora

Tortora, avviate le operazioni di pulizia lungo il fiume Noce

Nei mesi scorsi, a più riprese, la denuncia di Italia nostra



TORTORA – 2 set. 22 - L'amministrazione comunale con a capo il sindaco Antonio Iorio ha avviato le operazioni di pulizia nell'area del fiume Noce. Una iniziativa sollecitata dal gruppo ambientalista di Italia nostra. “Si è provveduto alla rimozione dei rifiuti presenti nell'alveo del Fiume Noce – annuncia l'amministrazione comunale - grazie al lavoro degli operai comunali che hanno rimosso tutto il materiale. Ringraziamo tutti coloro che si adoperano per segnalare l'abbandono dei rifiuti, e chiediamo a tutti la massima collaborazione per mantenere pulito il nostro territorio. Ricordiamo che è possibile scaricare i rifiuti ingombranti presso l'isola ecologica e che si può richiedere anche il ritiro contattando il numero verde. Abbandonare i rifiuti è una grave mancanza di rispetto per gli altri e per le generazioni future, oltre che la massima dimostrazione di inciviltà”. Soddisfazione è stata espressa anche dal gruppo Italia nostra.



Tortora-Fiume Noce: Bene! Rimossi finalmente tutti i rifiuti segnalati da Italia Nostra.”Dopo le segnalazioni indirizzate alle autorità tra cui il comune di Tortora, la prima il 26 luglio 2022 e la seconda il 29 agosto 2022 in merito al notevole quantitativo di rifiuti sversati nel fiume Noce, e dopo l'attenzione che sulla vicenda hanno suscitato i social e la stampa, il comune di Tortora ha provveduto alla rimozione di tutti i rifiuti. A tale riguardo vorremmo aggiungere alcune considerazioni a quanto già affermato: i rifiuti che persone da definire delinquenti è dir poco, se non rimossi dal letto del fiume sarebbero finiti in mare; il mare è la risorsa più importante che abbiamo, inquinarlo ulteriormente vanificando gli sforzi che si stanno compiendo per un mare pulito significa essere autolesionisti e miopi; tutte le amministrazioni comunali del territorio devono avere la massima attenzione e controllo sui corsi d'acqua da cui proviene una buona parte dell'inquinamento marino; sulla base della nostra esperienza maturata in questi anni sul territorio, vi diciamo, cari sindaci, chiudete tutti gli accessi all'alveo dei fiumi, dei canali e dei torrenti, e posizionate foto trappole per scovare chi potrebbe riaprirli come è avvenuto: è da questi accessi che passa la gran parte dei rifiuti che vengono scaricati nell’alveo dei fiumi”.







78 visualizzazioni0 commenti