top of page

Sparatoria di Ferragosto a Diamante, tre condanne in Appello

Diamante, per la sparatoria di Ferragosto tre condanne anche in Appello, resta sostanzialmente confermata l'ipotesi accusatoria


Diamante, per la sparatoria di Ferragosto tre condanne anche in appello, resta sostanzialmente confermata l'ipotesi accusatoria

🔵 segui le notizie sul canale whatsapp di miocomune ➡️


Diamante, 19 marzo 2024 – Resta sostanzialmente confermata la sentenza emessa in primo grado per la vicenda che è stata ribattezzata come “il raid dei cosentini, la sparatoria avvenuta a Ferragosto del 2020 a Diamante. La corte d'Appello di Catanzaro, prima sezione, presidente Loredana De Franco, ha confermato la condanna per Cristian Mirabelli, 24 anni, di Rende, difeso dall'avvocato Gianluca Garritano, a 1 anno e 6 mesi. Come si ricorderà, l'imputato era stato immortalato in una fotografia con un'arma in mano mentre insieme ad altri generava panico nel centro turistico di Diamante. Successivamente è stata individuata l'arma: una pistola Walter, calibro 22, con matricola abrasa. A Mirabelli viene contestato anche il capo b che riguarda l'acquisto dell'arma di illecita provenienza.


Per Christian Francesco Ruffolo, 26 anni, di Cosenza, difeso dall’avvocato Luca Acciardi, la Corte D'Appello in riforma della sentenza di I grado, del mese di aprile del 2021, emessa dal gip del tribunale di Paola, ha assolto l'imputato per i primi due capi di imputazione, detenzione e acquisto della pistola, con la formula “Per non aver commesso il fatto” ed ha rideterminato la pena in 1 anno, 4 mesi e 20 giorni di reclusione, previo riconoscimento della contestata recidiva e la diminuzione per la scelta del rito. In I grado, Ruffolo era stato condannato alla pena di 2 anni e 4 mesi.

Per Fabio Pezzulli, 26 anni di Cosenza, difeso dagli avvocati Gianluca Garritano e Jessica Cesareo, la corte d'Appello ha deciso l'assoluzione dai primi due capi in rubrica “per non aver commesso il fatto” ed ha rideterminato la pena in 1 anno, 4 mesi e 10 giorni; anche in questo caso, previo riconoscimento della contestata recidiva e la diminuzione per la scelta del rito. Mirabelli è stato condannato anche al pagamento delle spese processuali. Gli imputati sono stati tutti condannati al pagamento delle spese processuali sostenute dalle parti civili. Nei prossimi 90 giorni le motivazioni della sentenza.


Come si ricorderà, 15 agosto 2020, a Diamante, era stato bollato come una giornata di caos, una sorta di “Far west”. In quella giornata erano state inflitte anche lesioni personali a Matteo Presta che era stato ricoverato con un trauma contusivo alla mano destra e allo zigomo sinistro, colpito al volto e alla spalla con un tirapugni ed un bastone.

L'avvocato Rosangela Manca, che difende la vittima del pestaggio, Matteo Presta, aveva sottolineato come i fatti accaduti a Ferragosto hanno turbato e continuano a turbare il suo assistito causando stati di ansia che incidono sul benessere psicofisico e mentale e sulle abitudini di vita e relazioni sociali. L'aggressione ha causato anche danni estetici permanenti.


Il comune di Diamante, con il sindaco, Ernesto Magorno, ha chiesto ed ottenuto di costituirsi parte civile, nei confronti degli imputati, con il patrocinio dell’avvocato Francesco Liserre. La costituzione di parte civile del Comune è stata voluta dal sindaco Magorno e dall’intera amministrazione comunale, e introdotta nel processo con un articolata memoria redatta dall’avvocato Liserre. «Esprimo la mia più profonda gratitudine all’avvocato Francesco Liserre – aveva affermato il sindaco Magorno, all'esito della prima sentenza - per lo straordinario lavoro svolto in questo processo che riguarda accadimenti che hanno ferito l’intera comunità di Diamante. L’avvocato Liserre ha saputo perfettamente interpretare le motivazioni che hanno pervaso la nostra costituzione di parte civile: non consentiremo a nessuno di minacciare e portare violenza nella nostra città. Rivolgo altresì il mio plauso all’avvocato Rosangela Manca per quanto fatto per il nostro concittadino parte offesa nel processo».

Bình luận


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page