• Scalea

Scalea, stretta sull'errato conferimento di rifiuti: previste sanzioni

La Giunta di Scalea, modifica le sanzioni amministrative per violazioni ai regolamenti e alle ordinanze comunali



SCALEA – 5 lug. 22 - Sanzioni modificate in caso di errato conferimento dei rifiuti. Lo ha deciso la giunta comunale di Scalea su proposta dell'assessore all'ambiente, Davide Manco. Sono state, quindi, modificate le sanzioni amministrative per le violazioni ai regolamenti e alle ordinanze comunali in tema di conferimento dei rifiuti. Si va da un’ammenda di 100 euro per la mancata separazione dei rifiuti in base al calendario della raccolta differenziata o per il deposito su suolo pubblico o fuori dai contenitori in dotazione, o per il mancato rispetto del calendario di conferimento, fino ai 500 euro per le stesse violazioni riscontrate nei condomini o per abbandono e deposito di rifiuti ingombranti su strade e marciapiedi, per la mancata individuazione di area privata in disponibilità al condominio per il posizionamento dei rifiuti ed infine per deposito di materiale derivante da lavori edili. «Abbiamo ritenuto urgente rendere più efficace la funzione deterrente delle sanzioni amministrative pecuniarie relative alle ordinanze e ai regolamenti comunali, aumentando l’importo da pagare - ha confermato l’assessore all’ambiente Davide Manco - e ritenuto di dover condividere ed approvare le linee operative proposte dal settore manutentivo servizi ambientali e dal settore polizia municipale, in ordine alla necessità di una sostanziale regia strategica di coordinamento e raccordo tra la norma e gli adempimenti attuativi. Certo – ha concluso Manco – ci auguriamo che alcune pratiche cessino, ma, qualora ciò non dovesse accadere, saranno elevate le sanzioni previste».



521 visualizzazioni0 commenti