top of page

San Nicola Arcella, situazione finanziaria al collasso

L'opposizione al comune di San Nicola Arcella bacchetta la maggioranza: inascoltati sull'allarme del possibile collasso finanziario dell'ente


SAN NICOLA ARCELLA - 25 mar. 21 - Situazione finanziaria alla deriva. Lo sostiene il capogruppo di Liberi di Cambiare, con i consiglieri Gianpaolo Errigo, Domenico Osso e Nadir Ariete. Si cita un passaggio della relazione della corte dei conti: “…si ritiene che il piano di riequilibrio del Comune di San Nicola Arcella non sia completamente in linea con i contenuti richiesti dalle disposizioni normative di riferimento e con le indicazioni contenute nelle linee guida elaborate dalla Corte dei Conti.” C'è un'interrogazione parlamentare del Senatore Franco Mirabelli, vicepresidente dei senatori Pd.

“Siamo purtroppo arrivati all’epilogo di una storia già scritta da molti anni – sostengono i tre componenti dell'opposizione -. Fin dal lontano 2016 avevamo intuito che i conti economici del Comune non tornavano ed in tutte le sedi abbiamo denunciato la totale incoerenza dei bilanci rispetto alla situazione reale. Ad aprile 2017 ci venne proposta l’approvazione del Bilancio di previsione 2017-2020. Un bilancio completamente farlocco e pieno di cifre sballate”. I tre consiglieri richiamano la dichiarazione dell'epoca con la quale si riteneva il “bilancio illegittimo, perché basato su presupposti anch'essi illegittimi”.



I consiglieri d'opposizione abbandonarono la seduta. Il 3 maggio 2017, altro documento, nel quale si sosteneva “che il bilancio non pareggiava, e che le cifre iscritte in bilancio erano dei residui attivi che non potevano essere conteggiati. Noi avevamo già all’epoca detto che eravamo preoccupati perché secondo noi i conti non erano a posto. Ma la maggioranza è stata sempre sorda alle nostre istanze, alle nostre osservazioni. Nel Bilancio di Previsione 2018-2020, portato in Consiglio comunale con i pareri contrari del revisore dei conti e del responsabile dell’ufficio finanziario, cosa mai vista prima, noi dicemmo ancora una volta che per noi i conti non tornavano e che dovevamo assolutamente trovare una soluzione. Cosa ci dirà ora il sindaco? Che anche il Ministero dell’Interno dà i numeri? La verità è che questo comune in questi 10 anni è stato governato come peggio non si poteva, con superficialità ed incompetenza, leggerezza e supponenza. Quando la Corte dei Conti ne dichiarerà il dissesto, chi pagherà per questa condotta?”.



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page