top of page

Praia a Mare, vernice sui muri, cacca sui pavimenti: vandali a scuola

L'associazione Gianfrancesco Serio: «Non si tratta di ragazzate. Le impronte sono di persone adulte»


PRAIA A MARE – 27 lg. 21 - Non può essere definita una bravata. Ignoti sono entrati, presumibilmente nella notte, all'interno della scuola elementare di via Manzoni a Praia a Mare. I malviventi hanno forzato tutte le porte, hanno ricoperto il pavimento dell’atrio di schiuma maleodorante, imbrattato le pareti con i barattoli di tempera usati per le attività, hanno sporcato i bagni, vandalizzato e messo a soqquadro tutti i materiali utilizzati per i laboratori, hanno lasciato un segno evidente di sfregio, defecando nelle aule. L'associazione Gianfrancesco Serio che gestisce il centro estivo sito nella scuola elementare di via Manzoni chiede di "Avviare subito delle indagini, perché quanto avvenuto in questo fine settimana, purtroppo, è già successo lo scorso anno con le stesse modalità". E ci si chiede a chi possa dar fastidio l'attività all'interno del plesso scolastico. L'associazione Gianfrancesco Serio evidenzia in una nota: “Grande sconcerto e amarezza tra gli operatori, i soci e i volontari per la vandalizzazione degli spazi della scuola primaria di via Manzoni, a Praia a Mare. Stamattina – scrive - alla riapertura della scuola che ospita il centro estivo “Scatti” (Scuola comunità, attivazione, territori, innovazione), progetto selezionato dall’impresa sociale con i bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto alla povertà educativa, gestito dalla nostra associazione, si è scoperto che il sito è purtroppo inagibile”. Una replica fanno sapere dall'associazione: “Già lo scorso anno, e sempre durante il centro estivo, con le stesse modalità, era stata violata l’integrità di questo luogo, ma il fatto era stato liquidato (non da noi!) come “una ragazzata”. Si può parlare anche oggi della trovata poco simpatica di qualche ragazzino? Noi non lo crediamo… Vari segni ci indirizzano diversamente: l’attrezzatura portata da “casa”, una maschera/visiera protettiva da lavoro lasciata sul posto, impronte sicuramente di piedi adulti.



Ci auguriamo che la cosa non venga lasciata cadere e che si avvii un controllo rigoroso.

Ci preme, però, sottolineare chi ha ricevuto un danno da tutto questo: per l’associazione si tratta di un danno economico, spese extra da affrontare per ripristinare, igienizzare, rendere nuovamente dignitoso e agibile il sito; ma il danno peggiore è stato arrecato alle bambine e ai bambini (80 in quel plesso, oltre 300 frequentanti il centro estivo gratuito nei vari plessi di Praia e Scalea) e alle loro famiglie, che oggi e per i giorni necessari al ripristino non possono usufruire di un servizio educativo gratuito, gradito a tutti, che si svolge nell’ottica di quella comunità educante che stiamo cercando di costruire e che continueremo a promuovere, nonostante tutto!”.



Komentarze


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page