top of page

Praia a Mare, Paola e Cetraro: ecco la programmazione della rete ospedaliera

Aggiornamento: 27 mar

Praia a Mare, Paola e Cetraro, ecco la programmazione della rete ospedaliera, il nuovo decreto del presidente della Regione


Praia a Mare, ecco la programmazione della rete ospedaliera, il nuovo decreto del presidente della Regione

🔵 segui le notizie sul canale whatsapp di miocomune ➡️


Praia a Mare, 15 marzo 2024 - Praia a Mare, Paola e Cetraro, pubblicato il DCA 69 del 14/03/2024, il nuovo Documento di Riorganizzazione della rete ospedaliera, della rete dell’emergenza urgenza e delle reti tempo-dipendenti, che sostituisce integralmente gli allegati del DCA n. 198/2023. Per quanto riguarda Praia a Mare, si legge:


Prendendo in esame l’analisi relativa alle singole strutture del presidio ospedaliero di Praia a Mare, si dà attuazione alle Sentenze del Consiglio di Stato n. 2576/201, n. 2968/2015, n. 1153/2017 e s.m.i., e considerato il provvedimento del Commissario ad Acta, l’ASP di Cosenza con deliberazione n. 1030 del 04/08/2021 ha formulato a livello regionale una proposta di riconfigurazione della struttura ospedaliera di Praia a Mare. Inoltre, in considerazione della sentenza del C/S n. 384/2022 saranno attivati 4 posti letto Day Surgery di Ortopedia e 14 posti letto di Chirurgia Generale.

Nello sviluppo attrattivo della programmazione, il set assistenziale previsto per la parte concorrente ospedaliera (Presidio) è destinato a focalizzarsi su specialità chirurgiche caratterizzate da elevati tassi di mobilità passiva anche attraverso adozione di modelli gestionali innovativi.

Oncologia

Il contrasto alle patologie neoplastiche necessita di un approccio multidisciplinare e richiede interventi coordinati e sinergici a più livelli, dalla prevenzione alla diagnosi precoce e al miglioramento del percorso complessivo della presa in carico del paziente oncologico. Al fine di rendere coerente la configurazione della rete ospedaliera al bisogno attuale e prospettico della patologia su base regionale, si riporta la dotazione di posti letto programmati.ogrammazione

Negli altri ospedali, di seguito indicati, si programma l’attivazione di servizi di oncologia:

  • Ospedale Praia a mare (Ospedale di Pronto Soccorso) - ASP Cosenza;

  • P.O. Beato Angelo (Ospedale di Zona disagiata) - ASP Cosenza;

  • Ospedale Cariati (Ospedale di Zona disagiata) - ASP Cosenza;

  • Ospedale Civile San Giovanni in Fiore (Ospedale di Zona disagiata) - ASP Cosenza;

  • P.O. Trebisacce (Ospedale di Zona disagiata) - ASP Cosenza;

  • Ospedale di Soveria Mannelli (Ospedale di Zona disagiata) - ASP Catanzaro;

  • Ospedale Basso Ionio (Ospedale di Pronto Soccorso) - ASP Catanzaro;

  • P.O. Giovanni XXIII (Ospedale di Pronto Soccorso) - ASP Reggio Calabria. Si conferma la tipologia di posti letto (Day Hospital) già programmati presso i Presidi Ospedalieri di Tropea e di Melito Porto Salvo (Tiberio Evoli), al fine di garantire la continuità dell’offerta assistenziale e la localizzazione dei servizi già attivi.

L'ospedale di Praia a Mare entra nella rete politrauma come Ospedale Generale di pronto soccorso semplice


 

Spoke di Cetraro/Paola – ASP di Cosenza

Ecco cosa si legge nel decreto:

La rivisitazione della programmazione prevista dal DCA 64/2016 per il Presidio Ospedaliero di Cetraro/Paola si fonda sui seguenti presupposti:

  • previsione del percorso nascita presso lo stabilimento di Cetraro in ragione del rispetto degli standard di sicurezza che prevedono la presenza della Terapia Intensiva all’interno dei presidi in cui insiste il punto nascita;

  • collocazione dell’attività chirurgica in continuità con la Terapia Intensiva allo scopo di assicurare adeguati standard di sicurezza delle cure, l’innalzamento del livello medio della casistica chirurgica trattata rispondendo al fabbisogno dell’area territoriale di riferimento e agli obiettivi di sistema di recupero delle fughe dei residenti verso i presidi delle regioni limitrofe. In considerazione di ciò le attività chirurgiche sono da prevedersi in prima battuta presso il plesso di Cetraro per essere parzialmente riallocate su quello di Paola successivamente alla realizzazione e all’attivazione della Terapia Intensiva e fermo restando una distribuzione delle attività integrata e complementare tra i due plessi;

  • conferma della collocazione e potenziamento delle attività cardiologiche (Cardiologia e UTIC) con implementazione presso lo stabilimento di Paola dell’attività di Elettrofisiologia e dell’attività di Emodinamica, anche ai fini dell’inserimento nella rete SCA, previa ricollocazione strutturale o riassetto organizzativo su base dipartimentale con l’Hub o con altro Spoke di riferimento;

  • conferma della collocazione e potenziamento delle attività di Ortopedia e Ortogeriatria di elezione del plesso di Paola finalizzate all’incremento della risposta al fabbisogno dell’area di riferimento e al contrasto della mobilità passiva regionale verso punti di erogazione delle altre regioni. Nella prospettiva programmatica le scelte relative agli assetti organizzativi e alle specialità dei due stabilimenti dovranno necessariamente confrontarsi con la previsione di un’opzione progettuale finalizzata alla realizzazione di un presidio unitario che assicuri coerenza dei contenuti clinico- assistenziali con il fabbisogno del bacino di riferimento.


 

Cetraro-Paola è uno Spoke Dea di I livello, con 14 posti letto di terapia intensiva, 20 di ortopedia, 31 di chirurgia generale.

Come Corigliano Rossano con 15 posti letto di neurologia; 1o posti letto di terapia intensiva, 20 di ortopedia, 3o di chirurgia generale;

Castrovillari con 10 posti letto di neurologia; 1o posti letto di terapia intensiva, 15 di ortopedia, 20 di chirurgia generale

mentre Praia a Mare è un ospedale generale con pronto soccorso;

Cosenza, un Hub, Dea di II livello con 22 posti letto di neurologia; 20 posti letto di neuro chirurgia; 53 posti letto di terapia intensiva, 28 di ortopedia, 79 di chirurgia generale.

A Corigliano e Paola stroke unit da attivare.

 

Si prevede l’attivazione del Punto Nascita dell’Ospedale di Paola-Cetraro presso lo stabilimento di Cetraro al fine di garantire un’equa e omogenea offerta del servizio nel distretto Tirreno dell’ASP di Cosenza, anche a seguito della chiusura del Punto Nascita Igreco Ospedali Riuniti Ex Sacro Cuore.

A Cetraro, per Ostetricia e ginecologia 20 posti letto in totale.


 

Allo spoke Utic Paola Cetraro: Punti di Elettrofisiologia con previsione di attività Emodinamica, anche da aggregare alla rete SCA, previa ricollocazione strutturale o riassetto organizzativo su base dipartimentale con l’Hub o altro Spoke di riferimento.


 

  1. A livello regionale, (nella provincia di Cosenza) si programma l’attivazione dell’Ortogeriatria nei presidi di seguito elencati:

  • Ospedale Civile Ferrari – Castrovillari

  • Ospedale Spoke Cetraro - Paola (Stabilimento Paola)

  • Ospedale Spoke Rossano – Corigliano (Stabilimento Rossano)

Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page