Praia a Mare, demanio: una vittoria in Tribunale «raccontata con mezze verità». Interviene Malvarosa

La consigliera d'opposizione analizza la sentenza del Tribunale di Paola: «Una vittoria annunciata dal sindaco, stranamente, con poca enfasi»


La consigliera Malvarosa

PRAIA A MARE – 25 set. 20 - “Sulla pagina ufficiale del Comune di Praia a Mare, è comparso un post con cui si annunciava in maniera assolutamente criptica e insolitamente poco enfatica, visto l’argomento, la vittoria del comune nella prima causa relativa alla cosiddetta vicenda demanio”. Ad instillare il “sospetto” è la consigliera d'opposizione Maria Pia Malvarosa che evidenzia il post di poche parole, “privo di reali contenuti o riferimenti, che mi ha spinto ad approfondire e a verificare la realtà dei fatti”.

Scrive l'amministrazione: “Si informano i cittadini interessati alla questione Demanio su Praia a Mare regolata dalla legge 113/1983 che in data 23/09/2020 il Tribunale di Paola ha emesso la prima sentenza sull'argomento, riconoscendo le ragioni sostenute dall'attuale Amministrazione Comunale.

Sono state, infatti, rigettate le domande proposte dall'occupante il lotto demaniale compreso fra quelli rientranti nel compendio acquistato nel 2016 dal Comune ed é stato disposto dal magistrato il rilascio dell'immobile libero da persone e cose".

La consigliera Malvarosa evidenzia subito: “Trattandosi di una sentenza pubblica (che il comune si è ben guardato dallo spiegare o divulgare), non è stato difficile. Non che la cosa mi stupisca, ma, ancora una volta, com’è costume del sindaco di Praia, si raccontano mezze verità, nel tentativo di intorbidire le acque e intimidire la gente su una questione di così pregante attualità quale quella del cosiddetto demanio”. Tutti ricorderanno che per Praia a Mare nel lontano 1983 venne istituita una legge ad hoc sulle costruzioni ormai realizzate nell'ampia area del demanio. Questioni che poi hanno visto diverse evoluzioni fino ad un accordo fra il comune e l'Agenzia del Demanio per l'acquisizione. Situazione non gradita da alcuni cittadini.



La consigliera Malvarosa evidenzia che: “La vaghezza del post è volta proprio a suggestionare e far credere che la vittoria riguardi non il solo caso di specie, ma che si ponga come orientamento estendibile all’intero contenzioso pendente in relazioni alla questione demanio ex L. 113/1983. Trattasi invece di storia diversa da quel che si vuol far intendere”. Il Comune di Praia, con la sentenza 521/2020, ha incassato un risultato a lui favorevole nella causa di primo grado, intentata presso il Tribunale di Paola, da un cittadino occupante un lotto rientrante nei terreni ex 113, oggi di proprietà del comune, il quale chiedeva esclusivamente di essere dichiarato proprietario per intervenuta usucapione del terreno da lui posseduto. “Nulla a che vedere quindi – afferma la consigliera Malvarosa - con il contenuto dell’enorme contenzioso pendente presso il medesimo tribunale tra il comune di Praia e gli occupanti i lotti demaniali ex L 113/1983, legittimati all’acquisto. Questi ultimi, citati dall’ente per non aver ancora provveduto all’acquisto del proprio lotto, pur volendo procedere alla stipula e avendo già saldato per la maggior parte il prezzo d’acquisto pattuito, a fronte del dubbio circa la nullità dell’atto di compravendita stipulato tra comune di Praia a Mare e Agenzia del demanio, paventato dalla maggior parte dei notai del comprensorio che si rifiutano di rogare, chiedono in giudizio che sia accertata la sussistenza o meno della nullità dell’atto. Nullità che, laddove fosse giudizialmente accertata, travolgerebbe non solo l’atto principale ma anche quelli successivi. Quindi due procedimenti relativi entrambi a vicende demaniali ma totalmente differenti, in quanto vertenti l’uno (cioè la vittoria del sindaco) su una questione marginale e che interessa forse solo il caso di specie, gli altri tendenti all’accertamento della validità dell’atto di provenienza , problema quest’ultimo che interessa invece la totalità dei cittadini (compresi quelli che non hanno interessi sui lotti demaniali i cui soldi vengono spesi per le suddette cause )”.

400 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)