Pietrapaola, esclusa e poi riammessa la lista del candidato Cesare Mazziotti

Aggiornato il: set 6

Il Tar l'aveva ricusata per aver presentato in ritardo la documentazione. Il Consiglio di Stato ha accolto la tesi dell'avvocato Oreste Morcavallo

PIETRAPAOLA – 2 set. 20 - Il Consiglio di Stato ha riformato la sentenza emessa dal Tar Calabria con la quale lo scorso 28 agosto, veniva ricusata la lista denominata "Sì per Pietrapaola" per le elezioni amministrative del 20 e 21 settembre 2020. Il Consiglio di Stato, III sezione, presidente Lipari, estensore Marra, nella giornata di ieri, ha accolto integralmente le tesi difensive svolte dall’avvocato Oreste Morcavallo, nell’interesse dei rappresentanti della lista “Si per Pietrapaola”. Il gruppo, con candidato a sindaco Cesare Mazziotti, sarà quindi regolarmente presente alla prossima competizione elettorale. Luigi Gaetano Madeo, delegato alla presentazione della lista Sì per Pietrapaola, e Cesare Mazziotti, candidato alla carica di sindaco hanno impugnato il verbale della II sottocommissione elettorale circondariale di Corigliano Rossano del 22 agosto 2020, con il quale è stata ricusata la lista.



Il Tar per la Calabria, sez. I, con sentenza del 28 agosto scorso, ha ritenuto fondati i motivi dell’esclusione, in quanto: il ritardo nella sua presentazione, avvenuta alle ore 14.45 del 22 agosto, si pone in contrasto con la norma, in base alla quale: “Le liste elettorali debbono essere presentate entro le ore 12.00 del trentesimo giorno antecedente alla data fissata per le elezioni. Le liste debbono essere corredate da tutti gli allegati prescritti, tra cui i certificati elettorali dei candidati”. Il ritardo, faceva notare la commissione elettorale, nella specie, non può essere ritenuto lieve, in quanto quantificato nella misura di 2 ore e 45 minuti. Le operazioni relative alla presentazione della precedente lista “Pietrapaola nel cuore” si sono concluse alle ore 12.55, e quindi l’ulteriore ritardo da parte della lista degli appellanti non poteva trovare plausibile giustificazione. La sottocommissione elettorale circondariale di Castrovillari ricusava la lista "Sì per Pietrapaola" recante il contrassegno Rupe Castello, per (presunta) tardività della presentazione della lista. L'appello, con il patrocinio dell’avvocato Oreste Morcavallo, al Consiglio di Stato è stato articolato. L’avvocato Morcavallo si è detto soddisfatto per l’esito della vertenza e per i principi affermati dal Consiglio di Stato valevoli per tutte le elezioni sull’orario limite per la presentazione delle liste che in base a detta decisione può essere derogato per motivi non imputabili ai presentatori della lista.


  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)