top of page

Incendio a Diamante, Succurro: «Si levi alta la voce delle istituzioni pubbliche»

Numerose le reazioni al rogo di Diamante della scorsa notte



DIAMANTE – 24 gen. 23 - Sono numerosi gli attestati di solidarietà verso l'azienda Preite colpita dall'incendio dei tre bus. La presidente della Provincia di Cosenza, Rosari Succurro ha diffuso una dichiarazione: «Sono vicina ai titolari e ai lavoratori dell’azienda di trasporti Preite, che ha subito il grave incendio di tre autobus a Diamante, in provincia di Cosenza. Confido nell’azione degli investigatori e degli inquirenti, perché al più presto ne accertino le cause e affinché la giustizia punisca con durezza gli eventuali responsabili. Intanto – aggiunge Succurro - è indispensabile che ora si levi alta la voce delle istituzioni pubbliche. Stiamo lavorando con grande impegno per garantire legalità, sicurezza e un futuro migliore alla comunità del Cosentino, per valorizzare e promuovere le risorse e le eccellenze del territorio. Sappiamo bene che la criminalità e la delinquenza non tollerano l’affermazione della bellezza e cercano di ostacolarla. Tuttavia, noi, che da rappresentanti istituzionali ascoltiamo ogni giorno i bisogni dei cittadini e delle imprese, dobbiamo essere uniti e forti – conclude la presidente Succurro – per sconfiggere la cultura della violenza, dell’intimidazione e della prevaricazione. Se qualcuno ha notizie su questo caso accaduto a Diamante, è giusto che parli. Il silenzio non paga mai e non aiuta il rilancio della nostra terra».



BELVEDERE MARITTIMO

Il sindaco di Belvedere Marittimo, Vincenzo Cascini, ha evidenziato: “Il vile atto intimidatorio di stanotte, perpetrato ai danni dell’azienda Preite, è da condannare fermamente. Come primo cittadino di Belvedere ho preso atto dell’impegno che l’azienda ha assunto nei confronti dei lavoratori che operano nel campo dei trasporti, come in quello sanitario, dove la Preite è degnamente rappresentata alla Tirrenia Hospital. Bisogna far fronte comune – afferma Cascini - tutti, istituzioni, forze politiche e sociali, nel fermare l’escalation criminale che lentamente ma già da tempo, sta prendendo piede sul territorio”.



DIAMANTE

La conferenza dei capigruppo consiliari di Diamante, si è riunita in occasione dei lavori preparatori del prossimo consiglio comunale, “alla luce del grave e vile atto intimidatorio verificatosi sul territorio comunale – si legge in una nota - intende esprimere la piena e totale vicinanza alla Ditta Autoservizi Preite colpita dal gesto criminoso. I capigruppo consiliari, Antonio Cauteruccio, Marcello Pascale e il presidente del consiglio comunale Francesco Bartalotta si uniscono ai sindaci del territorio della "riviera dei cedri" nella necessità di valutare ogni opportuna iniziativa istituzionale, come anche la possibilità di richiedere al Prefetto di Cosenza una riunione straordinaria del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza”.



IL GRUPPO ATTIVAMENTE

“L’atto intimidatorio perpetrato questa notte ai danni degli Autobus della ditta Preite va condannato senza se e senza ma da tutti i cittadini, donne e uomini, che ambiscono ad una convivenza civile, senza atti di violenza e di intolleranza.

Va rilevato senza mezzi termini che nell’ultimo periodo episodi di tal genere si sono moltiplicati, facendo intravvedere una lenta e costante crescita dell’escalation criminale, che va fermata prima che sia troppo tardi.

Riteniamo pertanto opportuno che l’amministrazione comunale convochi al più presto un consiglio comunale aperto ai sindaci del comprensorio, alle forze sociali e politiche e ai responsabili delle Autorità preposte alla difesa dei cittadini e del territorio, per mettere in opera strumenti e personale adatti a fermare la crescita di atti criminali di tale natura”.

IL VIDEO