Guardia Piemontese, estorsione mafiosa: cinque misure cautelari

I carabinieri della Compagnia di Paola hanno eseguito cinque misure cautelari nei comuni di Guardia Piemontese, Acquappesa, Cetraro ed Asti


GUARDIA PIEMONTESE - 12 dic. 20 - Nelle prime ore della mattinata odierna, nei Comuni di Guardia Piemontese, Acquappesa, Cetraro ed Asti, i militari della Compagnia Carabinieri di Paola, coordinati dal capitano Giordano Tognoni, con il supporto di personale del Comando Provinciale di Asti e del Nucleo Carabinieri Cinofili di Vibo Valentia, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Gip presso il Tribunale di Catanzaro, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 5

persone.

Le indagini, avviate nel mese di dicembre 2018 dai Militari della Compagnia Carabinieri di Paola, sotto il costante coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, hanno consentito di contestare a 5 soggetti di Guardia Piemontese, Acquappesa e Cetraro, uno dei quali dimorante ad Asti, tutti noti alle Forze dell’Ordine, il concorso nel reato di estorsione pluriaggravata, anche dal metodo mafioso, ai danni di un giovane rappresentante di commercio originario del cosentino.


1,376 visualizzazioni0 commenti
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)