Grisolia, soccorsa in spiaggia una tartaruga caretta caretta

Aveva una lenza infilata nella bocca, soccorsa dal proprietario del Lido Nettuno. Sul posto anche il sindaco di Grisolia, Saverio Bellusci e la Guardia costiera


GRISOLIA - 29 lug. 21 - Aveva forse trovato il posto giusto per nidificare. Mare pulito e spiaggia dove deporre le uova. Una tartaruga. della specie Caretta Caretta è andata in difficoltà perché avrebbe raccolto un amo con una lenza da pesca che le è rimasto infilato nella bocca. L'esemplare di tartaruga è stato rinvenuto in difficoltà dal proprietario del Lido Nettuno, Angelo Perrotta, a Grisolia Lido, dove l’animale nuotava nei pressi della battigia con l’amo da pesca infilzato nella bocca, senza avere la possibilità di liberarsene.



L’operatore turistico ha contattato la Capitaneria di Porto e ha consegnato la tartaruga ai militari della Guardia Costiera nella spiaggia stessa. Sul posto, si è recato anche il sindaco di Grisolia, Saverio Bellusci. L’animale è stato recuperato dalla Guardia costiera ed accudito secondo le indicazioni dei veterinari dell’Asp di Cosenza, che si sono assicurati del complessivo buon stato di salute. La tartaruga è stata successivamente trasferite nelle strutture dell'Asp per le necessarie cure. e per il periodo di convalescenza, in attesa che possa tornare a nuotare in mare aperto e magari nidificare sulle coste dell'alto Tirreno cosentino e di Grisolia.



385 visualizzazioni0 commenti