Covid, eventi di piazza annullati a Corigliano Rossano

L'annuncio dell'amministrazione comunale su alcuni eventi annullati per l'aumento dei contagi



CORIGLIANO ROSSANO – 21 dic. 21 - Una decisione, presa dopo attenta valutazione. Sono stati annullati gli eventi programmati per il 25 e 31 dicembre. L'iniziativa è stata presa per la diffusione dei contagi Covid in aumento su tutta la Calabria, in zona gialla. L'assessore al Turismo ed alla promozione del territorio, Costantino Argentino ha reso note le motivazioni: «Avevamo scelto piazza Salotto e piazza Bernardino Le Fosse per festeggiare tutti insieme ed in grande stile - afferma l'assessore Argentino - ma in questo momento la nostra priorità è e deve essere quella di salvaguardare la salute dei nostri concittadini ed evitare assembramenti che possano aggravare una situazione pandemica sotto controllo, ma preoccupante. Per questo siamo costretti ad annullare i due concerti di Natale e Capodanno.

Sono davvero rammaricato, ma in questo momento non possiamo che anteporre la salute di tutti ad un'opportunità importante di ripartenza che, però, sono convinto non tarderà ad arrivare. Appena la situazione lo consentirà, ci muoveremo immediatamente affinché i grandi eventi possano riprendere e ci impegneremo per far sì che le nostre piazze tornino ad essere luoghi di incontri e festeggiamenti. L'evoluzione della pandemia è sotto gli occhi di tutti e non bisogna abbassare la guardia».

Per il 25 dicembre era previsto il concerto di Paolo Zanarella, il pianista fuori posto, che ama improvvisare e suonare per strada in posti sempre diversi. Un musicista che incarna in pieno lo spirito di Piano City, ovvero portare la musica nelle strade alla portata di tutti. Zanarella, padovano classe 1968, autodidatta e compositore, è un artista di strada con pianoforte al seguito, o meglio, come si definisce lui - e come ha battezzato il suo sito internet - è un "pianista fuori posto" che gira l'Italia col suo furgone. Da cui, come dal cappello di un mago, tira fuori il piano nei luoghi più impensati, piazze storiche, spiagge, montagne. Cosa che avrebbe fatto anche a Corigliano-Rossano, in piazza Salotto.

«Sarebbe stato un evento unico - rimarca l'assessore - che avrebbe legato la Calabria e Corigliano-Rossano alla città di Venezia, la prima città in cui l'artista ha suonato “volando” sul Canal Grande durante lo svolgimento dell’importante Carnevale nel 2016. Obiettivo dell’evento era quello di creare una atmosfera di magia in note, unica e festosa, i luoghi coinvolti si sarebbero animati, lasciandosi riscoprire e valorizzare grazie alla loro fruizione in chiave artistico-culturale».


«Per il 31 dicembre - continua l'assessore - eravamo in fase di definizione di una serie di eventi, purtroppo le circostanze che si sono create ed il continuo annullamento di concerti in tutta Italia ha frenato la nostra azione. A causa delle restrizioni, dei controlli e dei divieti che questa pandemia ci obbliga a mettere in atto, sarebbe venuta meno l’atmosfera di festa e partecipazione che avremmo voluto accompagnasse i due eventi, ed è anche per questo che abbiamo deciso di annullarli. Ci rifaremo quando sarà possibile. Le nostre piazze torneranno a brillare perché è quello che Corigliano-Rossano merita e vuole».

Tutti gli altri eventi del ricco cartellone di Natale in Co.Ro si sono svolti e svolgeranno nel pieno rispetto delle normative vigenti in tema di controllo della diffusione del Covid-19.



28 visualizzazioni0 commenti