Corigliano Rossano, sequestrata una struttura balneare

Aggiornato il: apr 30

La Guardia costiera ha apposto i sigilli ad una struttura balneare



CORIGLIANO ROSSANO - 29 apr. 21 - Costante l’impegno dei militari della Guardia Costiera di Corigliano Calabro nell’assolvimento delle attività d’istituto finalizzate a scongiurare illeciti in violazione delle norme a tutela del demanio marittimo e dell’ambiente marino e costiero.

Nella giornata di ieri, 28 aprile 2021, a Corigliano Rossano, la Capitaneria di porto di Corigliano Calabro ha eseguito un provvedimento, emesso dal Giudice delle Indagine Preliminari del Tribunale di Castrovillari su richiesta dell’omonima Procura della Repubblica, con il quale è stato disposto il sequestro preventivo di una struttura balneare operante, in contrasto alla normativa vigente, su un’area del demanio marittimo di oltre 5.000 mq.



Dall’analisi della documentazione raccolta in fase di indagine sono emerse numerose innovazioni, ovvero difformità abusive rispetto al titolo concessorio, fattispecie penalmente rilevante in violazione del Codice della Navigazione.

Il personale della Guardia Costiera del Compartimento Marittimo di Corigliano Calabro, dispiegato su tutto il territorio di giurisdizione che si estende per 130 chilometri circa dal Comune di Rocca Imperiale (CS) sino al Comune di Cariati (CS), continuerà l’attività di controllo a tutela degli usi pubblici del mare.



83 visualizzazioni0 commenti