Corigliano Rossano, controlli: un arresto, due denunce e otto sanzioni

Attività dei carabinieri della compagnia di Corigliano, coordinati dal capitano Cesare Calascibetta. Controlli sul territorio: un arresto


CORIGLIANO ROSSANO – 17 feb. 21 - Controlli costanti sul territorio cittadino e nell'area di competenza della Compagnia carabinieri di Corigliano, coordinata dal capitano Cesare Calascibetta. Nel fine settimana appena trascorso, i militari hanno arrestato una persona, ne hanno denunciato due per reati gravi, hanno sanzionato otto persone per aver infranto le regole del lockdown notturno. Nella giornata di sabato scorso, i militari della stazione di Corigliano Calabro Centro hanno arrestato un 31enne nigeriano accusato di evasione. Lo straniero si trova ristretto dall’agosto scorso presso il suo domicilio in regime degli arresti domiciliari, perché si era reso responsabile del reato di rapina aggravata compiuta nel giorno di ferragosto 2020. Le indagini hanno permesso di accertare la sua responsabilità nell’efferato delitto. La pattuglia dei militari giunta presso la sua abitazione per un controllo di routine non lo ha trovato, avviando, quindi, gli opportuni accertamenti per rintracciarlo. Circa mezz’ora dopo, lo straniero è stato fermato mentre tentava di rincasare, giustificando la sua assenza col fatto di essersi recato da alcuni amici che voleva salutare da tempo. Si è trattato di scuse prive di fondamento che non hanno impedito l'arresto. D’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari il 31enne è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del processo.



Il secondo episodio è accaduto il giorno dopo, domenica notte. In località Cantinella è stata fermata dai militari della Stazione di Corigliano Calabro Scalo una berlina con all’interno due giovani. Dagli accertamenti effettuati sul veicolo è risultato che il mezzo era sottoposto a sequestro penale da parte del Tribunale di Castrovillari e che pertanto non poteva essere utilizzato. Fra l'altro, i controlli hanno dimostrato che l'auto era priva di assicurazione. Il conducente, un 28enne del posto, fra l'altro, si mostrava particolarmente agitato. Per tale motivo, i carabinieri hanno pensato di eseguire una perquisizione veicolare e personale. Ed hanno avuto ragione, in quanto, sotto il sedile del passeggero è stata trovata una tracolla con all’interno un bilancino di precisione per pesature fino ai 100grammi, materiale per il confezionamento e per il taglio, due trita-erba ed un contenitore con delle inflorescenze di marijuana. Il materiale è stato sottoposto a sequestro penale ed il 28enne denunciato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, oltre che sanzionato per guida senza assicurazione. La madre, invece, custode giudiziale del veicolo, è stata denunciata per aver permesso la sottrazione dell’autovettura al sequestro penale e rischia, se condannata, fino a tre anni di carcere. Ai due giovani, inoltre, è stata comminata la sanzione per aver circolato senza un giustificato motivo dopo le ore 22 e prima delle ore 5. Stessa sorte è toccata anche ad altri sei cittadini, fermati tra sabato notte e domenica, privi di qualsiasi genere di autorizzazione ad uscire.



49 visualizzazioni0 commenti