Buonvicino: primo laureato in Italia in fisarmonica diatonica. Pietromica: strumenti da valorizzare

Il giovane musicista ha portato lo strumento in Conservatorio; grazie a lui, chi vorrà potrà seguire un corso di studi dedicato



BUONVICINO – 17 nov. 20 - Una grande soddisfazione, ma anche una pietra miliare nella storia della musica. Marcello Pietromica, giovane musicista 22enne di Buonvicino, è il primo laureato in assoluto, forse anche a livello europeo, in “Didattica della musica: fisarmonica diatonica”; strumento più conosciuto come “organetto”. E' stato il conservatorio di Salerno, “Martucci” a consegnare questo primo storico riconoscimento. Marcello Pietromica, che la fisarmonica diatonica la suona da quando era piccolo, ha coronato il suo sogno. Il percorso di studi lo ha completato nella sede distaccata di Vallo della Lucania l'Istituto musicale “R.Goitre”. E' stata la responsabile Santina De Vita a volere fortemente questo riconoscimento. Non ci sono dubbi: chi la musica ce l'ha nel sangue, chi la vive giorno per giorno, ha anche una vera e propria “relazione amorosa” con lo strumento. E, in questo caso, l'organetto potrà diventare sempre più uno strumento da inserire negli ambiti della musica “colta”. Il percorso di studi, come ci ha ricordato Pietromica, è impegnativo. Sono 51 le materie da studiare, in tre anni, per giungere ad una formazione a 360 gradi, comprese materie come pedagogia e psicologia. Pietromica ci ha rivelato che la sua aspirazione, oltre a quella dell'insegnamento, è anche quella di portare lo strumento nei teatri, con l'obiettivo di rivalutare la musica popolare. Marcello Pietromica è autore di suoi brani che ha presentato alla discussione della tesi. «La musica popolare si è evoluta col tempo, modificandosi anche nella forma. Questo non mi dispiace – scrive il maestro Pietromica -. È giusto che ogni epoca abbia il suo stile musicale, come oggi la trap, ma è anche giusto che i giovani conoscano le tradizioni della propria cultura per poterle poi contaminare e renderle attuali. Spero vivamente che questo nuovo percorso, iniziato nel 2017, possa evolversi facendo riscoprire la bellezza della tradizione, dei costumi e dei suoni popolari. Mi preme fare un’altra piccola riflessione rivolta soprattutto ai giovani: non provate vergogna nel portare avanti la tradizione del vostro paese, anzi, tutti noi dobbiamo essere fieri delle nostre origini, delle nostre radici. Così come ci sentiamo liberi di ballare e divertirci in discoteca, allo stesso modo, dovremmo sentirci liberi e fieri di danzare una semplice tarantella nelle piazze dei nostri piccoli paesini. Oggi, grazie all'opportunità offertami dal Conservatorio di Salerno, sede di Vallo Istituto Musicale “R.Goitre”, sono uno dei primi laureati in Italia con il titolo in Didattica della Musica, con strumento d’indirizzo Fisarmonica Diatonica. Ciò, per me, rappresenta un giusto riconoscimento per questo strumento, per chi lo studia e per chi da anni lotta e crede nella musica popolare, sminuita sempre di più negli ultimi tempi e non valorizzata.Continuiamo a far crescere l’amore per la nostra tradizione”.

1,563 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)