top of page
miocomune 680-120.jpg
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg

Belvedere, vietato scaricare acque reflue nei corsi d'acqua: ordinanza del sindaco Cascini

“Le acque reflue, contenenti inquinanti organici e inorganici, non possono essere riversate per nessuna ragione, cosi come sono, nell'ambiente”




BELVEDERE – 30 mar 23 - Ordinanza del sindaco Vincenzo Cascini contro ogni possibile forma di inquinamento. A tutti i proprietari degli immobili, amministratori di condomini nonché attività di ogni genere e tipologia, siti nel comune di Belvedere Marittimo si ordina: il divieto di scaricare le acque reflue nei corpi recettori superficiali come torrenti, fiumi e fossi, del comune di Belvedere marittimo”. Si fa riferimento alla normativa che sanziona “vigorosamente condotte illecite riguardanti lo scarico delle acque reflue”. A tutti i proprietari degli immobili, amministratori di condomini nonché attività di ogni genere e tipologia del comune, si ordina, eventualmente “di procedere, ove risultassero non conformi alla normativa di settore e ai regolamenti comunali, di adeguare gli scarichi entro il termine perentorio di 30 giorni a partire dalla pubblicazione dell'ordinanza”. Si ricorda nell'ordinanza: “Le acque reflue, contenenti inquinanti organici e inorganici, non possono essere riversate per nessuna ragione, cosi come sono, nell'ambiente poiché i recapiti finali come i fiumi, mari e i terreni, non sono in grado di ricevere quantità di sostanze inquinanti superiore alla propria capacità auto-depurativa, ma devono essere prima sottoposte a dei trattamenti di depurazione mediante impianti, appunto, di depurazione”.



89 visualizzazioni
bottom of page