top of page

Belvedere, Impegno comune: l'amministrazione fuori da bandi e graduatorie

Aggiornamento: 30 ago 2023

Belvedere, dalla minoranza, "Impegno comune”, contro l'amministrazione: "Fuori da bandi e graduatorie”


Belvedere, dalla minoranza, "Impegno comune”, contro l'amministrazione: "Fuori da bandi e graduatorie”


BELVEDERE – 9 ago. 23 - “L’amministrazione comunale di Belvedere Marittimo, dimostra quotidianamente di non avere alcuna programmazione, e nessuna visione di città, e di non progettare interventi strutturali che mirino alla risoluzione delle ataviche problematiche del territorio”.

E' l'ultimo attacco del gruppo consiliare di opposizione "Impegno Comune per Belvedere Marittimo". Il riferimento è alla mancata presenza del comune di Belvedere Marittimo nell'elenco di progetti infrastrutturali cantierabili finanziati fino ad un importo complessivo di ben 50 milioni di euro. Dalla minoranza di “Impegno comune” scrivono: “Sin dal giorno dell'insediamento, l'amministrazione è un’imbarcazione priva di nocchiere che naviga alla deriva, consapevole di non poter raggiungere risultati e raccogliere frutti. Ad avallare le nostre tesi, anche le dichiarazioni di alcuni membri della maggioranza stessa".


Belvedere, dalla minoranza, "Impegno comune”, contro l'amministrazione: "Fuori da bandi e graduatorie”

Il gruppo consiliare di opposizione "Impegno Comune per Belvedere Marittimo", entra nel merito: “Ancora una volta Belvedere è fuori da bandi e graduatorie utili a ricevere fondi pubblici. Nello specifico, la Regione Calabria, nel mese di giugno del 2023, ha avviato un’attività di ricognizione finalizzata a individuare progetti infrastrutturali cantierabili di proprietà dei comuni. Dovevano possedere una progettazione esecutiva già approvata e dovevano soddisfare le condizioni indicate nell’avviso ricognitivo. La copertura finanziaria di questa misura era fino ad un importo di 50 milioni di euro. Apprendiamo dalla disamina degli elenchi degli interventi ricevibili e non ricevibili, pubblicati dalla Regione Calabria in merito a questo filone di finanziamento, che il comune di Belvedere Marittimo non è presente".



Massimilla, Arnone e Cauteruccio girano il coltello nella piaga: "Ci chiediamo – scrivono - se la nostra città non avesse bisogno di interventi strutturali mirati a: eco-efficienza e riduzione di consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche; installazione di sistemi di produzione di energia da fonte rinnovabile; adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica, promuovendo installazioni di sistemi automatici di regolazione; rinnovo materiale rotabile; realizzare le azioni previste nei piani di prevenzione e promuovere la diffusione di pratiche di compostaggio; realizzare i migliori sistemi di raccolta differenziata e un’adeguata rete di centri di raccolta; potenziare le infrastrutture con priorità alle reti di distribuzione, fognarie e depurative per usi civili; installazione dei sistemi di monitoraggio delle perdite di rete e di contabilizzazione dei consumi; integrazione e rafforzamento dei sistemi informativi di monitoraggio della risorsa idrica; interventi di potenziamento del patrimonio pubblico esistente e di recupero di alloggi di proprietà pubblica per incrementare la disponibilità di alloggi sociali e servizi abitativi per categorie fragili per ragioni economiche e sociali; sostegno all’adeguamento infrastrutturale per il miglioramento dell’abitare a favore di persone con disabilità e gravi limitazioni nell’autonomia; Interventi di riqualificazione degli edifici scolastici”.



Impegno Comune in conclusione afferma: “Questa maggioranza non possiede un progetto chiaro ed esplicito in merito all’azione di governo che intende intraprendere, tanto è vero che non ha ancora prodotto nessun progetto cantierabile. Allo stesso tempo continua a rifiutare tutte le indicazioni che questo gruppo continua a fornire al solo fine di tutelare Belvedere Marittimo.

La maggioranza non possiede l’umiltà necessaria per ammettere di essere in affanno, nonostante si palesa ogni giorno di più che non sa dotarsi delle risorse umane e strumentali idonee ad attuare i punti programmatici. In questo modo – conclude Impegno comune - non si va lontano. Questo atteggiamento rappresenta il fallimento dell’azione politica e persegue l’obiettivo di togliere ogni barlume di speranza alle generazioni future. Continuando a seguire questa strada si porterà la citta al punto di non ritorno".



Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page