top of page

Anas, bandite gare per 400 milioni di euro per manutenzione programmata

Pubblicati 2 bandi di gara, per un totale di 400 milioni di euro, per un totale di 10 lotti, per attività di manutenzione programmata. Obiettivo: innalzare sempre di più gli standard di sicurezza della rete, migliorare l’efficienza e il comfort di guida



ROMA - 21 dic. 22 - Prosegue l’impegno Anas (Gruppo FS Italiane) nell’aumentare la sicurezza della propria rete. Sulla Gazzetta Ufficiale sono stati pubblicati 2 bandi di gara, per un totale di 400 milioni di euro, per un totale di 10 lotti, per attività di manutenzione programmata.

Nel dettaglio, gli accordi quadro, di durata biennale, riguardano:

1 bando (GU n. 148 del 19 dicembre 2022) per lavori di manutenzione straordinaria per il risanamento strutturale di opere d’arte (ponti e viadotti) del valore complessivo di 250 milioni di euro (in totale 5 lotti da 50 milioni di euro), così suddivisi per ciascuna delle Strutture territoriali: Piemonte e Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia (lotto 1); Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche (lotto 2); Lazio, Abruzzo e Molise, Puglia (lotto 3); Campania, Basilicata, Calabria (lotto 4); Sicilia, Sardegna (lotto 5);



1 bando (GU n. 149 di oggi) per la produzione, fornitura e posa in opera della nuova barriera Anas NDBA per le configurazioni di spartitraffico e bordo ponti per un valore complessivo di 150 milioni di euro (30 milioni di euro per ciascuno dei cinque lotti: Nord, Centro, Sud, Sicilia e Sardegna).

Anas continua così a intervenire in modo veloce ed efficace per programmare le sue opere e la manutenzione della rete stradale anche attraverso la produzione di tecnologie realizzate in house all’azienda nell’ottica di innalzare sempre di più gli standard di sicurezza della rete, migliorare l’efficienza e il comfort di guida.

In esito alle procedure di gara sarà stipulato un accordo quadro per ciascuno dei lotti al fine di garantire la possibilità di avviare i lavori con la massima tempestività nel momento in cui si manifesta il bisogno, senza dover espletare ogni volta una nuova gara di appalto, consentendo quindi risparmio di tempo, maggiore efficienza e qualità.

Le imprese interessate dovranno far pervenire le offerte digitali, corredate dalla documentazione richiesta, sul Portale Acquisti di Anas https://acquisti.stradeanas.it, pena esclusione, per il primo bando entro le ore 12.00 del 25 gennaio 2023, mentre per il secondo entro le ore 12.00 del 30 gennaio 2023.