• Scalea

Acque putride dal canale a Scalea: segnalazioni dei cittadini

C'è chi individua presunte connessioni a malfunzionamenti di pompe di sollevamento



SCALEA – 30 mar. 22 - Arrivano numerose segnalazioni sullo stato di salute di un canale che dovrebbe scaricare a mare le sole acque piovane e che invece, a giudicare dal cattivo odore emanato potrebbe trasportare altro nel Tirreno, contribuendo ad alimentare la presenza di presunte fonti di inquinamento. Il canale proviene dalle zone di via Laos e sfocia, in un tratto finale tombato, a sud di Scalea, nell'area delle piazzole di sosta camper, quindi in una zona che vive anche di turismo. Ultimamente, le acque si presentano con un colore scuro e un cattivo odore. Sono diverse le segnalazioni di cittadini che notano il cattivo stato, l'area è frequentata da molte perso che per svago transitano lungo la pista ciclabile.



La particolare situazione sembra non essere nuova a chi deve intervenire. Ci sono state diverse segnalazioni anche da parte del comitato di Scalea per il mare pulito e pare che qualche ricerca sia stata fatta, ma probabilmente occorre indagare più a fondo per scoprire se vi siano degli scarichi inquinanti che non rilasciano solo acqua piovana, ma ben altro, generando anche il colore scuro dell'acqua. C'è anche chi avanza ipotesi e chiede, per esempio, il controllo delle pompe di sollevamento che potrebbero causare sversamenti. Ma, ovviamente, si tratta di sole ipotesi che però, alla luce delle tante iniziative ecologiche e legate all'ambiente che si portano avanti nell'ambito amministrativo, servirebbero ad ottenere risultati concreti nella qualità delle acque che finiscono in mare, anche, eventualmente, soltanto da un punto di vista visivo e olfattivo.




764 visualizzazioni0 commenti