S. Maria del Cedro, i carabinieri arrestano in spiaggia un latitante della cosca muto

Si tratta di Umberto Pietrolungo, deve scontare 5 anni e 4 mesi per fatti commessi a Tortora nel 2010



SANTA MARIA DEL CEDRO – E' finito nella rete dei carabinieri della compagnia di Scalea, coordinati dal capitano Andrea D'Angelo, il latitante Umberto Pietrolungo. L'attività è avvenuta questa mattina con l'ausilio dei militari del nucleo operativo e radiomobile e della locale stazione. Pietrolungo, dopo un'attività informativa ed investigativa, è stato bloccato questa mattina mentre stava tranquillamente in spiaggia all'interno di un lido. Umberto Pietrolungo, 56 anni, di Cetraro, è un elemento considerato organico alla cosca di ‘ndrangheta “Muto” operante a Cetraro e comuni limitrofi. A marzo 2021 si era reso irreperibile a seguito dell’emissione dell’ordine di carcerazione della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Catanzaro, ufficio esecuzioni penali. Deve espiare la pena di 5 anni e 4 mesi di reclusione per il reato di tentata estorsione in concorso aggravato dal metodo e dalle finalità mafiose. Fatti commessi a Tortora nel periodo gennaio – aprile 2010. L'arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Cosenza.



1.896 visualizzazioni0 commenti