Lotta agli evasori: il comune di Praia a Mare trattiene il denaro ai dipendenti inadempienti

Applicato l'istituto della compensazione per recuperare Tributi non pagati da due dipendenti del comune di Praia a Mare


PRAIA A MARE – 23 gen. 21 - L'amministrazione comunale di Praia a Mare ha dichiarato guerra agli evasori dei tributi. Lo si è appreso ieri in una nota che citava anche una sentenza del Tar Calabria che dava ragione all'amministrazione. Quest'ultima aveva infatti applicato la sospensione ad un commerciante non in regola con i pagamenti. Il cerchio si è stretto anche attorno ai dipendenti comunali. L'amministrazione ha avviato una verifica verso i dipendenti ritenuti morosi anche nelle annualità pregresse. E' stato quindi applicato l'istituto della compensazione, in circostanza di accertati crediti da tributi comunali dovuti.Avviato il recupero di una somma superiore a tremila euro, con trattenute fino al quinto dello stipendio netto; in un secondo caso, simile, il recupero supera i 6.500 euro.

Intanto c'è la reazione del gruppo “Praia bene comune” che premette: “il pagamento dei tributi è indispensabile per rendere effettivi i servizi pubblici essenziali e le protezioni sociali. Il cittadino, quindi, deve sempre onorare tale impegno e le istituzioni hanno il dovere di agevolare il contribuente in difficoltà affinché riesca ad assolvere il proprio dovere senza gravare e peggiorare la sua situazione socio-economica.



Scegliere consapevolmente di evadere a questo dovere è atto grave ed è giusto che le istituzioni si tutelino in ogni sede opportuna. Detto questo – prosegue la nota - riteniamo grave e fuori luogo il post apparso ieri sulla pagina istituzionale del Comune di Praia a Mare. Non si capisce la necessità di mettere la cittadinanza a conoscenza di una causa tra l’ente pubblico e un cittadino privato, soprattutto da parte di un’amministrazione che non informa la cittadinanza su questioni molto più serie e importanti (vedi bollettino Covid) Non si capisce perché in piena pandemia mondiale, con le attività chiuse da mesi , si senta la necessità di informare cittadini e commercianti dell’imminente azione punitiva verso un’attività morosa. Non si capisce infine, qual è il messaggio che su vuole far passare, sembra, ma speriamo di sbagliarci, che si voglia punirne uno per educarne 100”



4,035 visualizzazioni0 commenti
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)