Cetraro, intimidazione al maresciallo: rinforzi al presidio territoriale dei carabinieri

Il comando generale dell'Arma ha predisposto un rafforzamento del presidio territoriale di Cetraro


CETRARO - 15 mar. 21 - Dopo il grave episodio intimidatorio commesso nella notte del 13 marzo scorso ai danni del comandante interinale della Stazione di Cetraro (CS), il Comando Generale dell’Arma, d’intesa con le Autorità di Governo e di P.S., ha disposto il rinforzo del presidio territoriale mediante l’invio di 5 unità (3 Marescialli e 2 Appuntati) alle quali si affiancano ulteriori 21 carabinieri, di cui 6 dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” e 15 delle Compagnie di Intervento Operativo del 10° Reggimento “Campania” e del 14° Battaglione “Calabria”.

“Tutti i reparti dei Carabinieri operanti nell’area - si legge in una nota - continueranno a profondere il massimo impegno per garantire la sicurezza della cittadinanza e pervenire, in tempi rapidi, all’individuazione dei responsabili del grave gesto”.