Belvedere, un nuovo parco giochi realizzato dai cittadini

Aggiornato il: mag 2

Con l'impulso dell'associazione Peter Pan, sta prendendo forma il nuovo parco giochi a Belvedere Marittimo. L'inaugurazione tra un mese: il 27 maggio


(Nelle foto com'era prima e com'è adesso)


BELVEDERE – 27 apr. 21 - E' prevista per il 27 maggio l'inaugurazione del parco giochi, un progetto preso a cuore da tutta la cittadinanza che ha visto la bonifica di un'area abbandonata e la realizzazione di un parco giochi in sicurezza per i bambini. L'associazione “Peter Pan” é nata da genitori, “stanchi di non avere un luogo in cui portare i bambini”. Si tratta della riqualificazione di un’area verde abbandonata in via degli Svevi, in località Monti, dietro il supermercato Eurospin. L'iniziativa, spiegano dall'associazione “Si inserisce in un contesto in cui la crisi economica sta contribuendo a risvegliare l’interesse della collettività per il recupero dei beni comuni, troppo spesso a rischio di cadere in uno stato irreversibile di degrado e abbandono.



A Belvedere non vi erano giardini condivisi, spazi pubblici con finalità socioculturali che, oltre ad essere aree verdi in città che contribuiscono al sistema ambientale, al microclima e alla biodiversità, diventano sempre più frequentemente uno spazio aperto e fruibile da tutta la comunità: un luogo di incontro dove far giocare i bambini, avere un po' di relax, praticare uno sport all’aperto, fare attività culturali, imparare una lingua, fare giardinaggio, coltivare un orto per l’autoconsumo, fare volontariato sociale o educazione ambientale”. L'associazione Peter Pan ha iniziato così un lavoro di squadra, coinvolgendo più associazioni a partecipare, nell'intento di dar sfogo alla creatività che ogni bambino porta dentro di sé. “Operando sul nostro territorio – si legge - attraverso la bonifica di un'area abbandonata e in stato di forte degrado ambientale, ha realizzato un'area verde adibita a parco giochi per bambini, realizzando un'area pic nic, relax, giochi, sport e molto altro in programma. Ha proposto all'interno di essa la realizzazione di progetti ludici, didattici, pedagogici, socio-culturali, trovando collaborazione anche con altre associazioni di volontariato”.



1,562 visualizzazioni0 commenti