Amantea: droga e pistola in casa di tre persone agli arresti domiciliari

Aggiornato il: gen 14

I Carabinieri della Compagnia di Paola, Stazione di Amantea, a conclusione di un servizio di controllo dei soggetti sottoposti agli arresti domiciliari, hanno arrestato una 41enne dimorante ad Amantea, già gravata da misura cautelare, ed i 2 figli conviventi


AMANTEA - 7 gen. 21 - I reati contestati sono quelli di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio e di detenzione di arma clandestina.

Uno dei tanti controlli che vengono svolti quotidianamente nei confronti delle persone sottoposte a misura cautelare. Questa la circostanza che ha portato all’arresto, da parte dei Militari della Stazione di Amantea, coordinati dal comandante della Compagnia carabinieri di Paola, Giordano Tognoni, di una 41enne dimorante nella nota località del basso tirreno cosentino e dei suoi 2 figli conviventi. I carabinieri si erano recati presso l’abitazione della donna per verificare il rispetto delle prescrizioni derivanti dalla misura cautelare degli arresti domiciliari a cui era sottoposta. L’atteggiamento insofferente e l’evidente nervosismo manifestati dalla 41enne e dai 2 figli hanno indotto gli Uomini della Benemerita ad approfondire il controllo dei locali dell’abitazione in uso ai tre: sul balcone, all’interno di un sacchetto in plastica, erano stati nascosti 6 involucri contenenti complessivamente 250 grammi circa di cocaina e 80 grammi di sostanza da taglio; all’interno di una gabbietta per animali domestici era stata nascosta una pistola semiautomatica marca Beretta cal. 6,35, con matricola abrasa. In un mobile cassettiera di una delle camere da letto della casa i Carabinieri hanno trovato la somma di denaro pari a 2830,00 euro.

Gli accertamenti condotti dal Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti dell’Arma dei Carabinieri hanno permesso di cristallizzare che dal quantitativo di sostanza stupefacente sequestrata, sulla base del principio attivo contenuto nello stesso, avrebbero potuto essere ricavate 798 dosi. Il valore dello stupefacente si aggirerebbe intorno ai 40mila euro.

A conclusione delle attività condotte, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Paola, la 41enne ed i 2 figli sono stati condotti in carcere. Dopo la convalida dell’arresto, il G.I.P. ha disposto per i tre la custodia cautelare in carcere.

529 visualizzazioni0 commenti