top of page

Scalea, acqua: il comune paga il debito a Sorical, 888mila euro

La Giunta ha approvato la proposta bonaria del piano di rientro con Sorical. un risparmio di 98mila euro



SCALEA – 10 dic. 21 - La giunta comunale di Scalea con a capo il sindaco, Giacomo Perrotta, ha approvato la proposta “bonaria” del piano di rientro del debito nei confronti della Sorical Spa. Si tratta di situazioni debitorie contratte negli ultimi tre mesi con la società. Una questione nella quale rientrerebbe anche l'eterno dibattito della misurazione del consumo che talvolta avviene a monte dei serbatoi, con il pagamento da parte dei comuni dei consumi che si perdono nelle tubazioni; ma questa è altra storia. La Giunta comunale ha approvato i termini contenuti nella nota Sorical, assunta al protocollo dell’Ente in data 7 dicembre. La proposta di transazione fra il comune di Scalea e la società riguarda la definizione del debito maturato a tutto il terzo trimestre 2021 relativo alla fornitura di acqua potabile.


Per il pagamento si procederà con i fondi già impegnati sul capitolo di bilancio. Sorical fornisce al comune di Scalea l'acqua potabile “sia per sollevamento che a gravità”, secondo un contratto che risale al 28 febbraio 2017. Alla data del 3 dicembre il comune di Scalea è risultato debitore nei confronti della Sorical della somma di 987.066,06 euro Iva esclusa, relativa a tutto il terzo trimestre 2021. Si specifica che “non sussistono debiti per l’annualità 2020 e precedenti”. La precedente amministrazione aveva organizzato un piano di rientro. Il comune di Scalea ha quindi proposto alla Sorical, per la definizione del debito a tutto il 30 settembre, il pagamento della somma di 888.000 euro, Iva esclusa al 10% a saldo e stralcio. La Sorical ha accettato la proposta transattiva, a condizione che il pagamento di 888.359,46 Iva esclusa al 10%, venisse eseguito entro oggi e conseguentemente società si impegna a emettere nota di credito, per la parte del debito transato pari ad 98.706,60 euro oltre all’annullamento del pagamento degli interessi di mora che ammontano a 27.717,63 euro alla data del 3 dicembre. La giunta comunale, quindi, conclude nell'atto conclusivo: “Considerato che la presente transazione produce un risparmio per l’Ente di 98.706,60 euro Iva esclusa, nonché ulteriori 27.717,63 euro, a titolo di interessi moratori e ogni altro onere relativo al tardivo pagamento; propone di approvare, nei termini descritti ed illustrati e soprattutto in conformità con la nota Sorical, assunta al protocollo dell’Ente in data 7 dicembre, la proposta di transazione a definizione del debito maturato a tutto il terzo trimestre 2021 relativo alla fornitura di acqua potabile”. Nel frattempo, l'ente ha anche iniziato ad inviare ai cittadini di Scalea le bollette per il pagamento dei consumi idrici.



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page