Belvedere: il comune acquista l'ultimo "terzo" del castello angioino aragonese

197mila euro da versare in un'unica soluzione per poi poter fare richiesta di finanziamenti per la messa in sicurezza



BELVEDERE – 5ago. 22 - Un altro sforzo, da 197mila euro circa, e l'intero fabbricato del castello angioino-aragonese di Belvedere Marittimo sarà di proprietà del comune. La giunta comunale, con a capo il sindaco Cascini, martedì scorso ha deliberato per l'atto di indirizzo per l'acquisto della proprietà del restante terzo. La struttura vine considerata come uno dei monumenti più importanti situati nel territorio comunale. Il castello, anche detto "del Principe", costruito nella seconda metà del XI secolo per volere di Ruggiero il Normanno, svetta sopra l'abitato di Belvedere Marittimo essendo situato nella parte più alta del centro storico. Nell'atto della Giunta comunale si ricorda anche che il castello è stato riconosciuto monumento nazionale ed inserito nel patrimonio nazionale secondo i dettami della Legge e sottoposto a vincolo artistico. La storia dell'acquisizione del castello di Belvedere è lunga. I passi fondamentali però sono stati fatti negli ultimi anni. C'è una deliberazione del consiglio comunale del 24 dicembre 2018 che approvava la proposta di acquisto del castello angioino - aragonese con l'accensione di un mutuo presso la cassa depositi e prestiti e quindi la partecipazione all'asta telematica per l'acquisto.



“Il comune – si ricorda agli atti - ha partecipato all'avviso di vendita, mediante asta telematica, del Tribunale di Paola, sezione fallimentare, relativamente alla proprietà dei 2/3 della società Casa di Cura Spinelli, a partire dal 10 gennaio 2019 fino al 19 gennaio 2019 per un importo a base d'asta di 395.976 euro con offerta minima valida pari al 75% del valore”. L'ente a gennaio 2019 è risultato aggiudicatario definitivo del lotto al prezzo di 296.982. A giugno 2020 è stata deliberata la devoluzione del mutuo di 333.543,10 euro finalizzato ad opere di investimento di viabilità comunale, mai utilizzato essendo destinato ad un'opera rimasta incompiuta, per l'acquisto della proprietà dei 2/3 di cui l'ente è risultato aggiudicatario. Il 10 marzo 2021 il comune di Belvedere Marittimo ha formalizzato l'acquisto dei 2/3 con atto notarile. Ora c'è la necessità di arrivare all'acquisto dell'intero immobile storico perchè, per la messa in sicurezza, i finanziamenti vengono erogati solo se si è proprietari al 100% del bene. Nel contratto preliminare di vendita con i privati, titolari della proprietà del terzo del castello angioino aragonese, veniva stabilito che, a seguito del perfezionamento dell'acquisto della proprietà dei 2/3 del bene, si sarebbe provveduto all'acquisto del restante terzo mediante il pagamento di 197.988 euro, da pagarsi a corpo in un'unica soluzione alla stipula dell'atto pubblico di vendita.