top of page

Strage funivia: Diamante, La salma di Serena è arrivata in chiesa

Alle ore 13.00 l'arrivo della salma di Serena Cosentino, la ricercatrice deceduta nella strage della funivia di Stresa-Mottarone



DIAMANTE – 27 mag. 21 - Oggi è una giornata listata di nero per la città di Diamante. La ricercatrice Serena Cosentino, una delle quattordici vittime della strage di Stresa-Mottarone, fa rientro nel paese che l'ha vista crescere e diventare donna.

Il feretro è arrivato poco dopo le 13.00, nella chiesa di Gesù Buon Pastore a Diamante. I funerali sono programmati per le ore 16.00. La cerimonia funebre verrà officiata dal Vescovo della Diocesi di San Marco Argentano-Scalea, monsignor Leonardo Bonanno, con la partecipazione del parroco don Eugenio Hounglonou che tanto si è speso in questi giorni per portare conforto alla famiglia della giovane ricercatrice del Cnr. Il nucleo familiare, come è stato già anticipato, è fortemente legato alla Chiesa, il padre di Serena è responsabile di un gruppo del Cammino Neocatecumenale. Un dolore, dunque, racchiuso nella fede che sostiene la famiglia intera, il padre Maurizio, la madre Ada, le sorelle gemelle Federica e Francesca, il fratello minore, Mauro. E attorno al nucleo familiare ci sarà il calore e l'amore di un'intera comunità.



Alla cerimonia funebre, parteciperanno, fra gli altri, il prefetto di Cosenza Cinzia Guercio; i comandanti provinciali della guardia di finanza, colonnello Danilo Nastasi, e dei carabinieri, colonnello Piero Sutera; il questore, Giovanna Petrocca; il presidente della Provincia, Franco Iacucci; e l’assessore Fausto Orsomarso in rappresentanza della Regione Calabria. Il sindaco di Diamante, il senatore Ernesto Magorno, ha proclamato per oggi il lutto cittadino. Nell'ordinanza si prevede l'esposizione a mezz'asta delle bandiere, europea e nazionale, nel palazzo comunale e, ove possibile, su tutti gli edifici pubblici. Si ordina anche: la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale; la chiusura degli uffici comunali e degli esercizi commerciali dalle 12,00 alle 18,00; la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche eventualmente programmate.

Intanto, sul fronte dell'inchiesta, il senatore Magorno che è intervenuto in aula sulla questione, ieri, ha preannunciato che il comune è pronto a costituirsi parte civile in un eventuale processo ai responsabili del disastro. "Sono giorni di indicibile dolore per la comunità di Diamante che si è stretta idealmente attorno alla famiglia di Serena in questa prova drammatica che è stata costretta ad affrontare. Con immensa mestizia – scrive il senatore Magorno - ci accingiamo a celebrare i funerali di questa ragazza che ci ha lasciato troppo presto, una giovane vita sottratta ai suoi cari e al suo futuro. Accompagneremo la funzione religiosa con il lutto cittadino, in segno di estrema vicinanza alla famiglia e a tutti i suoi affetti. Nello stesso tempo, vigiliamo sugli sviluppi giudiziari e sul lavoro che in queste ore gli inquirenti piemontesi stanno portando avanti per fare luce su cosa sia realmente accaduto a Mottarone, quali le cause della tragedia. I primi riscontri purtroppo ci consegnano un quadro di responsabilità diffuse e di colpevoli omissioni, che ora dovranno essere vagliate dalla magistratura nei successivi e doverosi riscontri investigativi e di giudizio. Sono convinto che mai come in questa tragedia densa di dolore e ingiuste privazioni, di vittime innocenti e di vite spezzate la ricerca della giustizia debba essere celere ed efficace, ecco perché il Comune di Diamante è pronto a costituirsi parte civile e fare così la propria parte nella doverosa affermazione della verità".



Comentarios

No se pudieron cargar los comentarios
Parece que hubo un problema técnico. Intenta volver a conectarte o actualiza la página.
Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page