Spiagge libere: Italia nostra chiede un incontro con la governatrice Santelli

DIAMANTE - 21 mag. 20 - “Abbiamo letto che 17 sindaci del Tirreno cosentino minacciano di chiudere le spiagge libere e scrivono al presidente della Regione Calabria Santelli per avere un incontro”. Secondo Italia nostra associazione ambientalista non è certo che tale incontro si svolgerà e, nel caso, non è dato sapere quali saranno gli esiti. “In qualsiasi caso – scrive l'associazione ambientalista - le spiagge libere non possono e non devono essere chiuse, né date ai concessionari privati per il loro uso: si utilizzino, nel caso, i percettori del reddito di cittadinanza per questo servizio di controllo e gestione di interesse pubblico ed eventualmente le risorse derivanti dalla tassa di soggiorno, per quei comuni che l’hanno introdotta, che non vedrebbe miglior uso per il suo impiego”. Italia Nostra ritiene che non sia ammissibile “sottrarre alla pubblica fruizione i già rari episodi di spiagge libere oggi ancora presenti sulle nostre coste, a totale discapito delle fasce deboli della popolazione che non vedrebbero più alcuna alternativa alla rinuncia al mare”.

116 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)