Scalea, pro loco: Tarantino si candida alla presidenza

Un programma che possa servire a destagionalizzare il turismo. #scalea


Walter Tarantino

SCALEA – 31 ott. 19 - Walter Tarantino, 47 anni, si è candidato alla carica di presidente per le prossime elezioni di domenica 10 novembre alla pro loco di Scalea. Tarantino opera nel campo della comunicazione e pubblicità da oltre 20 anni. «Ho deciso di candidarmi a ricoprire tale carica - spiega - per creare un percorso finalizzato ad uno sviluppo comune. Sviluppare ed ampliare contatti con altre associazioni di promozione sociale, mediante la creazione di progetti finalizzati a fornire servizi alle stesse».

Tarantino ritiene che si possano creare reti di associazioni, diffondere progetti Unpli e potenziare i rapporti di collaborazione a livello locale. Una mano tesa anche all’assessorato al Turismo regionale. Si può pensare di consolidare i rapporti con i privati coinvolgendo e stimolando tutte le realtà anche le più piccole valorizzando la loro storia e le loro tradizioni; favorire attraverso la pro loco la diffusione dello sport a livello locale, costituire un ufficio regionale di progettazione, un gruppo di lavoro che elabori progetti e individui relative fonti di finanziamento, stipulare accordi con istituti scolastici per far conoscere nelle scuole il ruolo e le finalità delle pro loco. Fra gli obiettivi di Walter tarantino anche la promozione dell’ingresso di giovani nelle pro loco, la costituzione di cooperative di lavoro per i giovani finalizzate alla promozione turistico culturale gestite in collaborazione fra Unpli e pro loco. Una serie di progetti e idee che secondo Walter Tarantino potranno smuovere un po' le acque stagnanti. Il programma è ampio e si può fare tanto.

Secondo Walter Tarantino si può stimolare una maggiore presenza sulle emittenti televisive nazionali e locali; è necessario garantire la presenza a fiere del turismo nazionali, favorire la crescita qualitativa degli eventi organizzati dalle stesse pro loco attraverso percorsi guidati con stipula di protocolli d’intesa finalizzati alla valorizzazione di prodotti tipici, stipulare convenzioni con società private o piattaforme web per la certificazione esterna, realizzare guide online o cartacee. «Si pensi ad un programma più ampio che miri alla destagionalizzazione. Credo, per questo, di poter dare il mio valido contributo attivamente già dal giorno dopo le elezioni alla pro loco; per questo mi aspetto di ricevere fiducia».

367 visualizzazioni