Scalea, videosorveglianza: si pensa di ampliare gli impianti in zone sensibili

Aggiornato il: ott 17

Il comune di Scalea partecipa al bando con la richiesta di 200mila euro

SCALEA – 18 ott. 20 - La Giunta ha approvato il progetto relativo all'integrazione degli impianti di videosorveglianza sul territorio urbano e nei punti ritenuti sensibili. Il riferimento è al decreto del 27 maggio, emanato dal mistero dell'Interno di concerto con il ministro dell'Economia e delle finanze. Riguarda le richieste di ammissione ai finanziamenti da parte dei comuni, nonché i criteri di ripartizione delle relative risorse. Il decreto governativo prevede l'incremento per l’anno 2019, di 10 milioni di euro e di 20 milioni di euro in base alla normativa di riferimento. Per gli esercizi finanziari 2017, 2018 e 2019, sono state stanziate risorse a livello nazionale per un ammontare complessivo di 67 milioni di euro. Per il comune di Scalea, che partecipa al bando emanato nei giorni scorsi, l’importo complessivo dell’opera ammonta a 200mila euro e le finalità del progetto sono: la tutela del patrimonio pubblico, la prevenzione e repressione di attività illecite, controllo e miglioramento della viabilità urbana.

L’intervento, a seguito finanziamento, sarà inserito nel piano delle opere pubbliche e prevede 34 telecamere per la videosorveglianza urbana con un raggio minimo di azione pari a 200mt circa, ed un campo visivo non inferiore a 120° con funzionamento h24 che consentiranno un monitoraggio ad ampio spettro sulle zone sensibili del territorio comunale ed in particolare nelle zone a maggior traffico veicolare, nelle piazze e nei pressi di siti di pregio storico e artistico e in prossimità di scuole ed edifici pubblici.

In particolare l’area urbana zona Sud di Scalea è da considerare strategica, in quanto all’interno vi sono ubicati: la zona aeroportuale e quella industriale, attività commerciali artigianali e molteplici insediamenti abitativi contesto nel quale è necessario garantire la massima sicurezza. 

L’area urbana zona Centro di Scalea, il cuore pulsante della città con le numerose attività commerciali, ricettive e ricreative presenti. Particolare attenzione meritano l’area pedonale e piazza Gregorio Caloprese, la Villa Comunale attigua al lungomare “Ruggero di Lauria” e la famosa “Torre Talao” simbolo della città.

L’area urbana zona Nord di Scalea caratterizzata dalla presenza di numerosi appartamenti, solitamente usate quali seconde case e abitate durante i periodi estivi. Da evidenziare la struttura sanitaria sede della ASL e ambulatori medici e presidi sanitari, alla quale deve essere assicurato costante monitoraggio da parte della Forze dell’Ordine. A tale compito è sicuramente d’ausilio un impianto di videosorveglianza.   

Il sistema di videosorveglianza che si vuole realizzare consentirà all’Amministrazione comunale ed alle forze dell’ordine di avere a disposizione le immagini in tempo reale e memorizzate, di tutte le telecamere installate sul territorio comunale. 

«Un plauso - scrive il sindaco Perrotta - va agli uffici che nonostante il particolare momento legato all’emergenza da Covid-19 hanno profuso il massimo impegno per la redazione di tutta la documentazione necessaria e a tutta la squadra di Governo che fin dal primo giorno ha dimostrato con fatti concreti la volontà condivisa di mettere in campo tutte le azioni necessarie ad intercettare tutte le opportunità per far ripartire la nostra città».


439 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)