top of page

Scalea, viabilità: scelte "non eque e uniformi”. Interviene l'opposizione

Il gruppo "Per Scalea” interviene sulle ultime scelte in tema di viabilità cittadina definite "non eque e uniformi”

SCALEA – 9 feb. 21 - Il gruppo di opposizione “Per Scalea” interviene sul tema della viabilità. Angelo Paravati, non manca però, di ricordare la vicenda dei “tributi” sostenendo che “tutti oramai sanno non essere dovuti”. Sotto accusa una delibera dello scorso 14 gennaio. Si individuano, come aree pubbliche destinate a parcheggio a pagamento, solo alcune strade di Scalea: via Tommaso Campanella, Lungomare Ruggiero di Lauria, via Nazario Sauro, corso Mediterraneo, complanare S.S. 18, via dei Telefoni, viale I Maggio, mentre altre strade – commentano dall'opposizione - peraltro principali e molto ampie, vedranno eliminati tutti i parcheggi a pagamento. Per il momento non vogliamo neanche ipotizzare possibili profili di particolare vantaggio che tali scelte produrranno per amministratori e/o loro congiunti, ma ci limitiamo ad evidenziare che le scelte sulla viabilità, ove non eque ed uniformi, finiscono sempre per creare situazioni di disparità di trattamento per cittadini e commercianti che possano beneficiare o meno di parcheggi liberi.



Le disparità di trattamento – afferma il gruppo “Per Scalea” - si verificano non solo per quanto riguarda l’individuazione delle strade soggette a parcheggi a pagamento, ma anche per la viabilità in genere, teatro, negli ultimi quattro mesi, di iniziative e provvedimenti improvvisati che hanno portato più di una volta, da un giorno all’altro, a variare i sensi unici in strade a doppio senso, senza alcuna logica generale e, talvolta, in aperta contrapposizione con scelte che solo pochi mesi prima erano state adottate sulla base di motivate e convincenti relazioni della polizia municipale. In alcuni casi si è addirittura assistito a scelte adottate un giorno ed abortite il giorno dopo, senza alcuna logica, ma con tanti pregiudizi per esercenti ed utenti della strada, non sempre adeguatamente preparati alla viabilità cangiante di questi ultimissimi tempi.

A ciò si aggiunga il danno che cittadini ed esercenti stanno subendo per la mancata esecuzione degli interventi di messa in sicurezza e rifacimento del manto stradale di diverse strade del centro abitato, già appaltati dal commissario Massidda nel settembre 2020, ma incredibilmente ed ingiustamente bloccati, nonostante il bel tempo dei mesi autunnali e la riduzione della circolazione stradale per via dell’emergenza Covid19, circostanze che avrebbero senz'altro favorito l’esecuzione dei lavori”.



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page