Scalea, sede Inps: l'ex assessore D'Amico ringrazia i sindaci

Aggiornato il: 27 feb 2020

«Tutti tranne qualcuno hanno voluto sostenere la permanenza dell'ufficio Inps a Scalea»


SCALEA – 25 feb. 20 - Dopo la delibera che conferma l'uso in comodato dei locali comunali concesso all'Inps, interviene l'ex assessore Marcello D'Amico che ha voluto ringraziare i sindaci. “Tutti insieme – scrive D'Amico – tranne qualcuno, hanno voluto e sostenuto che la sede Inps non si spostasse da Scalea”. Il ringraziamento di D'amico, anche al direttore regionale dell'Inps. D'Amico ha sottolineato: “I servizi che già insistono sul territorio vanno difesi, lo spirito campanilistico non paga. Lontano dalle polemiche – aggiunge – vorrei ricordare al senatore Magorno che il consigliere regionale De Caprio, in qualità di sindaco, ha affermato la centralità di Scalea ed ha solo ribadito che i servizi che sono sul territorio vanno conservati”. D'Amico ha anche ringraziato il commissario Guetta: “Il risultato ottenuto conferma che quando c'è solidarietà e unità di interessi, i sindaci sono fondamentali e sono gli unici custodi del territorio”. Non è mancato il ringraziamento al sindaco Licursi e alla Giunta che hanno organizzato con tempestività il “tavolo” di concertazione.

360 visualizzazioni0 commenti