• miocomune.tv

Scalea, piove: la sala consiliare diventa un colabrodo

A febbraio era saltata la guaina in catrame


La guaina in catrame della sala consiliare volata il 24 febbraio

SCALEA – 4 ott. - Piove e la sala consiliare diventa un colabrodo. Dopo mesi di sole, la prima ondata di maltempo di ieri ha ricordato a tutti che la sala consiliare, in caso di pioggia non è praticabile. Le perdite dal tetto sono diverse e se piove a dirotto l’acqua viene giù, come si suol dire, a catinelle.

Poco prima di allestire la camera ardente per la salma dell'ex sindaco di Scalea Francesco Pezzotti, ieri mattina, l'acquazzone che si è riversato sulla città ha contribuito a rigirare il dito nella piaga. Una problematica certamente conosciuta ma non ancora risolta.

La struttura della sala consiliare, vero gioiello dell'intero alto Tirreno cosentino, con 400 posti a sedere, necessita di inevitabili lavori di manutenzione.

Come è noto, a dare il colpo di grazia, è stata la giornata di maltempo di fine febbraio. Tra il 24 ed il 26 febbraio scorso. In quella occasione, gran parte della copertura in catrame che rendeva la struttura impermeabile era finita sulla strada statale 18 creando anche qualche problema al traffico locale. Da allora la situazione è peggiorata. Le segnalazioni dei cittadini sono tante. É necessario che si ripristini la piena funzionalità della sala polifunzionale del comune un fiore all'occhiello per la comunità scaleota, in modo che la struttura possa essere pienamente funzionante.

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)