Scalea, ordinanza sui rischi da malattie trasmesse da insetti, zanzara tigre

SCALEA – Il commissario Massidda ha emesso un'ordinanza che reca le disposizioni in materia dei rischi di malattie trasmesse da insetti vettori. Alcune malattie virali, tra cui la malattia Chikungunja, la febbre Dengue e l’emergente Zikavirus, sono trasmesse da zanzare ed il vettore più efficace di tale malattie è la Aedes Alpibictus, meglio conosciuta come “zanzara tigre”; che altre malattie, tra cui la West Nile virus, sono trasmesse da zanzare comuni, del genere Culez Pipiens. L’attuale presenza e diffusione della zanzara tigre interessa anche il territorio calabrese. Il commissario ordina, nel periodo compreso tra l'1 giugno e il 30 novembre 2020, a tutti i cittadini, a tutti i soggetti pubblici e privati, nonché alle imprese e ai responsabili di aree particolarmente critiche ai fini della proliferazione del fenomeno, quali cantieri, aree dismesse, piazzali di deposito, parcheggi e altre attività produttive e commerciali che possano dar luogo anche a piccole raccolte d’acqua e conseguenti focolai di sviluppo larvale: di svuotare, lavare e capovolgere (se non utilizzati) contenitori di uso comune quali, sottovasi, annaffiatoi, abbeveratoi e simili; di coprire eventuali contenitori di acqua inamovibili, quali vasche in cemento, bidoni e fusti per l’irrigazione di orti e giardini, con coperchi a tenuta, teli di plastica ben tesi, onde evitare ristagni d’acqua piovana, o con zanzariere; e di non abbandonare oggetti e contenitori di qualsiasi natura, forma e dimensioni, che possono anche occasionalmente essere causa di raccolte di acqua; di convogliare in appositi apparati di scarico la condensa prodotta dagli impianti di climatizzazione. di provvedere nei cortili, nei terreni e nelle aree incolte o improduttive, al taglio periodico dell’erba; di tenere sgombri i cortili e le aree aperte da sterpi e rifiuti di ogni genere e sistemarli in modo da evitare il ristagno delle acque meteoriche o di qualsiasi altra provenienza.

Si chiede ancora, di mantenere in perfetta efficienza le grondaie, per evitare ristagni d’acqua; di mantenere in perfetta efficienza i tombini presenti nei giardini, nei cortili, e negli spazi condominiali, provvedendo a trattamenti periodici delle acque presenti con prodotti anti larvali.

Alle aziende agricole zootecniche, e a chiunque allevi animali, ordina di mantenere in stato di perfetta efficienza tutti gli impianti ed i depositi idrici compresi quelli situati negli spazi esterni. Agli amministratori di condomini e ai proprietari di stabili, di curare il perfetto stato di efficienza di tutti gli impianti di raccolta della acque esistenti nei fabbricati e nei locali annessi, evitando ogni accumulo anche temporaneo, di acqua stagnante e attivando un programma di disinfestazione anti larvale per il controllo della diffusione della zanzara tigre; e ai responsabili di cantieri fissi e mobili, di evitare raccolte idriche nell’area di scavo, bidoni e altri contenitori che, se non svuotati completamente, devono essere dotati di copertura ermetica; ai conduttori di orti e appezzamenti di terreno, ai gestori di vivai e depositi di piante e fiori, di privilegiare l’annaffiatura tramite pompa o con contenitori da riempire di volta in volta e svuotare completamente dopo l’uso e di chiudere con coperchi a tenuta o con rete zanzariera gli eventuali serbatoi d’acqua. Ai responsabili di depositi e siti industriali, artigianali e commerciali con utilizzo di spazi aperti, con particolare riferimento a impianti di raccolta rifiuti, rottamatori, e depositi di copertoni, di adottare ogni provvedimento per evitare le raccolte d’acqua, utilizzando ad esempio teli impermeabili ed effettuando periodici trattamenti di disinfestazione anti larvale.

Dispone, la responsabilità per eventuali inadempienze, che saranno sanzionate nella misura non inferiore ad Euro 50,00 e non superiore ad Euro 500,00, sarà imputata in solido a colui che risulterà avere titolo per disporre legittimamente del sito.


2,523 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)