Scalea, Inps: tutti in quarantena; Belvedere, provvedimento per un'attività; Diamante, ordinanza

Coronavirus, grande attenzione nei paesi dell'alto Tirreno cosentino: San Nicola Arcella, Scalea, Diamante, Belvedere Marittimo

SCALEA – 17 ott. 20 - Situazione di grande attenzione nell'area dell'alto Tirreno cosentino dove, per una serie di fattori la situazione dei contagi sembra essere in evoluzione. C'è grande attenzione da parte degli uffici dell'azienda sanitaria provinciale ed anche dei sindaci che collaborano per individuare eventuali contatti. La conoscenza del territorio e delle frequentazioni è importante. A Scalea la nuova “emergenza” riguarda l'ufficio Inps, che come è noto si è trasferito nel palazzo comunale. Sono stati posti in quarantena diversi impiegati, più o meno una decina. La vicenda trova origine nella presenza di un impiegato residente a Belvedere Marittimo. Quest'ultimo avrebbe partecipato al ben noto matrimonio che si è svolto tra Belvedere e Fagnano e poi in assenza di sintomi, si sarebbe recato sul posto di lavoro. Quando ha accusato i primi sintomi di febbre ha avvisato la direzione. Troppo tardi per mantenere attivo l'ufficio. E' scattata la quarantena per tutti gli impiegati che sono venuti a contatto con il contagiato. I lavoratori verranno sottoposti alla prova del tampone perchè pare che la presenza sul posto di lavoro dell'impiegato si sia protratta per almeno tre giorni lavorativi.

Intanto a San Nicola Arcella, uno dei nove contagiati, già noti, è stato trasferito in ospedale per problemi sopraggiunti nel frattempo. I pazienti positivi a domicilio vengono monitorati costantemente.

A Belvedere Marittimo, dove c'è la maggiore attenzione, un supermercato è stato raggiunto da un provvedimento del sindaco, per una situazione legata a contagi. Ed è proprio nel centro balneare dell'alto Tirreno cosentino che si registra un raddoppio dei casi. L'altro ieri erano 3 a domicilio ed uno in azienda ospedaliera; ieri, sono raddoppiati: 6 pazienti a domicilio e due in azienda ospedaliera. Il sindaco Vincenzo Cascini ha ordinato la chiusura della scuola secondaria di I grado, la scuola media, “Padre Giuseppe Puglisi”, alla frazione Marina di Belvedere Marittimo, per la durata di 10 giorni, a partire da ieri, con isolamento fiduciario domiciliare per tutti gli alunni delle classi I sez. B, III sez. B e III sez. C, per il corpo docente e non impegnato nelle stesse classi. Tutti i soggetti sottoposti ad isolamento saranno monitorati dall’Asp di Cosenza mediante tamponi molecolari. «Anche nel nostro territorio – ha confermato Cascini – si sono sviluppate nuove situazioni di infezioni. I nostri ragazzi sono stati colpiti in maniera molto seria dal Covid e ben sei dei nostri studenti delle scuole Medie sono risultati positivi al Covid».

A Diamante, il sindaco Ernesto Magorno, ha emesso un ordinanza contenente nuove importanti misure. Su tutto il territorio comunale si applicano le misure di prevenzione e gestione dell’emergenza Covid,, con ulteriori restrizioni. L’ordinanza dispone, tra le altre cose, che tutti i soggetti che dalla data dell’emissione dell’atto si trovano fuori regione ed hanno intenzione di recarsi a Diamante, hanno l’obbligo di comunicare l’evento almeno 48 ore prima della partenza attraverso lo specifico servizio on-line raggiungibile tramite la sezione “Rientra a Diamante”. I cittadini sono tenuti a trasmettere al Comune di Diamante entro il giorno di arrivo sul territorio la copia di un referto di negatività Covid di data non antecedente alle 72 ore precedenti l’arrivo. Tutti i soggetti residenti, dimoranti e/o con domicilio sul territorio, ivi compresi titolari di attività commerciali, produttive, ecc. che, dalla data dell’emissione dell’ordinanza si trovano sul territorio comunale di Diamante e che si recano fuori regione, per poi fare rientro a Diamante, hanno l’obbligo di comunicare l’evento almeno 48 ore prima della partenza attraverso lo specifico servizio on-line raggiungibile tramite la sezione “Rientra a Diamante” presente sul sito istituzionale del Comune di Diamante www.comune-diamante.it.



Gli stessi, sempre attraverso la sezione “Rientra a Diamante”, sono tenuti a trasmettere al Comune di Diamante entro il giorno di arrivo sul territorio la copia di un referto di negatività COVID di data non antecedente alle 72 ore precedenti l’arrivo. Tutti i soggetti residenti, dimoranti e/o con domicilio sul territorio, ivi compresi titolari di attività commerciali, produttive, ecc. che, dalla data dell’emissione dell’ordinanza si trovano sul territorio comunale di Diamante e che si recano fuori regione, per poi fare rientro a Diamante, hanno l’obbligo di comunicare l’evento almeno 48 ore prima della partenza, nella sezione “Partenza e rientro”. Gli stessi entro 72 ore successive al rientro dovranno trasmettere al Comune di Diamante nella sezione “Rientro a Diamante”, copia di un referto di negatività Covid di data non antecedente alle 72 ore precedenti. L’ordinanza dispone inoltre che i gestori di attività commerciale dovranno stabilire e comunicare, tramite la sezione “Orari Covid”, presente sul sito istituzionale del Comune di Diamante i loro orari di apertura e chiusura all’interno delle fasce orarie stabilite dall’ordinanza stessa, così specificate dalle ore 09.00 alle ore 21.00 per le attività riconducibili alle sale giochi, sale scommesse, lotterie e similari, ricevitorie e similari ed i relativi corner. Dalle ore 05.00 alle ore 24.00 per tutte le rimanenti attività. E ancora, nell’ordinanza si dispone che, dalle ore 21.00 alle ore 06.00 è stabilito il divieto di consumazione di alcoolici in tutti i luoghi pubblici di competenza comunale ivi compresi gli spazi condotti da qualsiasi attività se non ricompresi nella licenza commerciale e/o equivalente e/o all’interno di dehors di ristoranti, pizzerie e paninoteche. All’interno dei dehors è vietata la somministrazione di superalcoolici. Tutte le altre attività ivi compresi i bar non potranno quindi somministrare alcolici e/o superalcoolici dalle ore 21.00 alle ore 06.00 all’esterno dei locali originariamente compresi nella licenza commerciale e/o equivalente L’ordinanza inoltre, stabilisce che tutti i distributori automatici, fatta eccezione di quelli legati a prodotti dei monopoli di stato, per il rifornimento di carburante e per i trasporti nonché di prodotti farmaceutici e o presidi medici in genere, siano accessibili dalle ore 05.00 alle ore 24.00. Fuori da detti orari i distributori dovranno essere disalimentati. Tutte gli esercizi che svolgono la propria attività anche in forma di asporto/consegna a domicilio dovranno stabilire e comunicare tramite la sezione “Asporto e consegne Covid” presente sul sito istituzionale del Comune di Diamante i propri orari di offerta del servizio all’interno intervallo temporale compreso tra le ore 05.00 e le ore 24.00.


  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)